Minaccia la ex e il suo nuovo compagno tentando di estorcere denaro, arrestato


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Ha minacciato in diverse occasioni la compagna per ottenere un rapporto sessuale per poi tentare di estorcere denaro a lei e al suo nuovo compagno. Un uomo di 66 anni V.N. è stato arrestato in flagranza dai carabinieri a San Ferdinando con l’accusa di estorsione e atti persecutori.

I militari, a seguito della segnalazione fatta dalla donna stanca di subire vessazioni, hanno avviato le indagini accertando che, a partire dallo scorso maggio, aveva ricevuto numerosissime telefonate(anche otto al giorno), da parte dell’ex fidanzato, nel corso delle quali lui le avrebbe ogni volta intimato di tornare con lui, altrimenti avrebbe mandato “due persone a casa sua per fare del male”, sia a lei che al suo nuovo compagno.

In un episodio, riferito dalla vittima, l’indagato, dopo aver trovato il cancello di casa aperto, si sarebbe introdotto nella sua abitazione, richiedendole in maniera non corrisposta di avere un rapporto sessuale. Incassato il rifiuto, l’uomo si sarebbe posto alla ricerca del nuovo compagno della donna, al quale avrebbe tentato di estorcere la somma di 1.500 euro. Richieste reiterate e sfociate in un ulteriore richiesta di 2500 euro, accompagnata dalla minaccia di far “scomparire” la giovane donna da San Ferdinando.

Nella speranza di chiudere la vicenda, la coppia ha proceduto ad una prima consegna di euro 1.000 a cui ha fatto seguito un’ulteriore richiesta di 1.500 euro. A questo punto sono subentrati i militari che in occasione dell’ultimo incontro richiesto dal’uomo al compagno della sua ex, hanno colto sul fatto l’estortore all’atto di ritirare la busta con il denaro richiesto.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER