Traffico internazionale di droga: numerosi arresti in tutta Italia

Maxi blitz della Polizia di stato a Milano. Due arresti anche in Albania. Coinvolti anche calabresi. Sequestrati beni immobili, società e veicoli


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

La Polizia di Stato di Milano, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, sta eseguendo numerose misure di custodia emesse dal Gip del Tribunale di Milano per disarticolare due associazioni per delinquere operanti a Milano e dedite al traffico internazionale e nazionale di stupefacenti.

Le consorterie, composte prevalentemente da cittadini italiani ed albanesi, importavano in Lombardia ingenti quantitativi di cocaina, hashish e marjuana che poi distribuivano in varie regioni d’Italia.

Le indagini della Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Milano sono state coordinate dal Servizio Centrale Operativo e dalla Dcsa ed hanno visto la collaborazione delle autorità albanesi attivate dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia.

Le attività esecutive vedono l’impiego di centinaia di uomini delle Squadre Mobili di Milano, Bergamo, Brindisi, Lodi, Pavia, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Roma, e Varese. Eseguito anche il sequestro preventivo di due unità immobiliari a Milano, di una società, di 3 scooter, di due motocicli e di nove autovetture.

I particolari verranno resi noti in mattinata in una conferenza stampa che si terrà in Questura.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM