In auto e in lavatrice 6 chili di droga, due arresti nel reggino


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

A Gioia Tauro, nei giorni scorsi, i Carabinieri, con il supporto dei miliari delle Squadre d’Intervento Operativo del 14° Battaglione Carabinieri di Vibo Valentia, hanno arrestato due persone, un 57enne e un 44enne del posto, per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, nel corso di un servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati in genere, i militari dell’Arma, hanno sottoposto a controllo un’auto di grossa cilindrata che percorreva ad elevata velocità la Statale 111 diretta in autostrada, e insospettiti dall’atteggiamento alquanto nervoso assunto dagli occupanti, hanno eseguito una perquisizione del mezzo, a seguito della quale hanno rinvenuto, ben nascosta dietro i sedili, una busta contenente circa due chili e mezzo di marijuana.

Dopo aver condotto i fermati presso la Stazione Carabinieri di Gioia Tauro per gli atti di rito, gli operanti hanno poi esteso il controllo anche presso le loro abitazioni, nell’eventualità che fosse detenuto altro stupefacente ad esito del quale, hanno infatti rinvenuto presso l’abitazione del 57 enne, celato dentro il cestello della lavatrice, un’altra busta di plastica contenente altra marijuana, del peso complessivo di quasi 3 chili e mezzo. Il totale di “erba” rinvenuta è di circa 6 kg.

I due arrestati, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati condotti presso il carcere di Palmi, in attesa della convalida.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER