Una bomba a mano trovata al deposito mezzi di Taurianova, indagini


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

artificieri

Una bomba a mano di fabbricazione dell’ex Jugoslavia è stata trovata a Taurianova, nel Reggino, davanti all’ingresso di una struttura adibita a deposito di mezzi del Comune, in particolare dell’Ufficio tecnico e dell’Ufficio acquedotti.

L’ordigno era contenuto in un sacchetto di carta all’interno del quale è stato trovato anche un biglietto scritto a mano di cui non è stato reso noto il contenuto.

Sul posto sono intervenuti gli artificieri del Comando provinciale di Reggio Calabria dei carabinieri, che hanno rimosso l’ordigno e ne stanno esaminando adesso le caratteristiche tecniche e la presenza eventuale di impronte digitali.

L’episodio, secondo quanto è emerso dalle prime indagini dei carabinieri della Compagnia di Taurianova, sarebbe da collegare ad un’intimidazione di cui si sta cercando di accertare la matrice.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER