Donna tenta il suicidio, salvata dai carabinieri


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
I carabinieri davanti all’ospedale di Polistena

Una donna ha tentato il suicidio tagliandosi le vene degli arti e ingerendo candeggina. E’ successo a Cittanova, nel reggino.

Un cittadino, che ha notato l’intenzione della donna, ha allertato i carabinieri di Taurinova che sono tempestivamente accorsi a casa della signora, salvandola.

I militari, arrivati sul posto prima del personale medico, dopo aver constatato che la donna fosse riversa a terra con dei vistosi tagli sul braccio, rigurgitando candeggina e sussurrando di voler morire, sono riusciti a bloccare tempestivamente l’emorragia, utilizzando un laccio di scarpa rivenuto sul posto e scongiurandone il decesso.

I sanitari, giunti in un secondo momento, sono stati poi coadiuvati nelle operazioni di soccorso dai Carabinieri che, dopo aver prestato le prime cure, hanno trasportato la donna dall’abitazione fino all’ambulanza che l’ha trasportata all’ospedale di Polistena dov’è ricoverata. Non è in pericolo di vita. Sono da accertare le cause che hanno spinto la donna a tentare di farla finita.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER