Omicidio nella Locride, ucciso a coltellate un pensionato. Fermato un ragazzo


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Omicidio a Bianco, centro nella Locride. La vittima è un pensionato, Gesualdo Chiné, di 70 anni, freddato con alcuni fendenti che hanno causato una emorragia e quindi il decesso.

I carabinieri che hanno avviato le indagini con il coordinamento della Procura di Locri, hanno posto in stato di fermo con l’accusa di omicidio un giovane di 22 anni, del quale non sono state fornite le generalità, che sarebbe affetto da seri problemi di natura psichiatrica.

Stando a quanto sarebbe stato accertato dagli investigatori dell’Arma, il giovane, nel corso di una discussione verbale scoppiata per futili motivi, avrebbe sferrato alcuni fendenti con un’arma da taglio contro l’anziano pensionato provocandone la morte.

La vittima sarebbe stata raggiunta nella parte alta del corpo e agli arti superiori causandone il decesso pressoché immediato per via della forte emorragia.

Il delitto è avvenuto all’interno di un’abitazione nel quartiere della case popolari di Bianco. Il presunto autore del delitto è stato subito identificato e posto in stato di fermo. Rimangono oscuri al momento i motivi dell’aggressione mortale.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER