Dipendente scuola si mette in malattia ma produce dolciumi, sequestro e segnalazione

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

I Carabinieri del NAS di Reggio Calabria, unitamente ai militari della Stazione Carabinieri di Seminara, nel corso di specifici monitoraggi sulla produzione di dolciumi tipici delle festività natalizie hanno sequestrato 140 kg di prodotti dolciari privi dei requisiti di tracciabilità e preparati in ambiente sprovvisto di autorizzazione.

Nel comune di Seminara, infatti, all’interno di un locale in passato destinato a bar, cessato da circa due anni, si eseguiva la preparazione ed il confezionamento di varie tipologie di dolci natalizi che successivamente venivano commercializzati nel territorio reggino, anche attraverso l’uso dei social media.

Nel corso delle verifiche si accertava che la persona che conduceva l’attività abusiva stava svolgendo le preparazioni durante giorni di malattia ottenuti e retribuiti da un Istituto Scolastico del centro Italia, di cui era regolarmente dipendente, ed al quale il medesimo aveva fatto pervenire certificazioni sanitarie attestanti gravi patologie.

L’attività di produzione è stata immediatamente sospesa e le sostanze alimentari sequestrate saranno inviate alla distruzione tramite ditta autorizzata.