Intimidazione a sindaco di Villa, autori ripresi dalla videosorveglianza

Dai filmati che i carabinieri stanno visionando, si vede un'auto di colore chiaro, con a bordo almeno due persone, avvicinarsi al portone dello studio legale e poggiare la tanica di benzina davanti l'ingresso dello studio legale di Giusy Caminiti

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

(ANSA) – REGGIO CALABRIA, 05 GIU – Chi ha appiccato il fuoco all’ingresso dello studio legale della sindaca di Villa San Giovanni Giusy Caminiti è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza.

È quanto si è appreso in merito all’indagine, coordinata dalla Procura di Reggio Calabria, sull’intimidazione consumata sabato sera ai danni della porta d’ingresso dello studio professionale dell’amministratrice locale.

Dai filmati che in queste ore i carabinieri stanno visionando, infatti, si vede un’auto di colore chiaro, con a bordo almeno due persone, avvicinarsi al portone dello studio legale. Dal lato passeggero è sceso un uomo con il volto parzialmente coperto e in mano una sorta di secchio giallo simile a quello utilizzato dai muratori. Lo stesso si è poi abbassato davanti all’ingresso dello stabile per posizionare la benzina e ha appiccato il fuoco. Le telecamere di videosorveglianza hanno registrato la fiammata e la fuga dei due soggetti a bordo della stessa auto.

I carabinieri hanno sequestrato non solo le telecamere di via Umberto I ma anche quelle delle strade vicine nel tentativo di individuare la targa del mezzo o elementi utili a identificare i due soggetti. Il principio di incendio, fortunatamente, non ha provocato molti danni perché segnalato quasi nell’immediatezza da un passante che si trovava nella zona con il proprio cane.