Carlomagno campagna Fiat Tipo Maggio 2019
i 5 ragazzi morti galleria Mileto
i 5 ragazzi morti nella galleria di Mileto

VIBO VALENTIA – La Procura della Repubblica di Vibo Valentia ha iscritto nel registro degli indagati alcuni funzionari dell’Anas, tecnici e collaudatori per accertare loro eventuali responsabilità in due incidenti stradali avvenuti negli ultimi mesi in una galleria del tratto dell’A3 Salerno Reggio Calabria compreso tra gli svincoli di Serre e Mileto.

Nei due incidenti, accaduti rispettivamente il 22 novembre del 2015 ed il 29 febbraio scorso, sono morti, complessivamente, cinque giovani, uno nel primo e quattro nel secondo, residenti tutti nella Piana di Gioia Tauro.

Ringraziandoti per il seguito, sarebbe cosa gradita un MI PIACE sulla nostra nuova pagina di Facebook

L’inchiesta della Procura di Vibo, condotta dal pm Benedetta Callea, è stata avviata sulla base di una denuncia presentata dai legali dei genitori dei cinque giovani morti nei due incidenti. Dagli accertamenti della Procura sono emersi, secondo quanto si è appreso, gravi problemi strutturali nella realizzazione della galleria che potrebbero essere stati concausa dell’incidente.

I due incidenti si riferiscono a quello del 22 novembre scorso, dove è morto Domenico Napoli, 19 anni, di Cinquefrondi; l’altro dello scorso 29 febbraio dove hanno perso la vita 4 giovani di Gioia Tauro: i 22enni Fortunato Calderazzo, Marzio Canerossi, Francesco Carrozza, e Giuseppe Speranza di 24. Una vera e propria strage di giovanissimi. Alcuni lamentarono l’assenza di barriere protettive sia all’interno che all’inizio inizio della galleria.