Andrea Niglia decade da sindaco Briatico e da presidente provincia

Carlomagno campagna novembre 2018

 

Andrea Niglia
Andrea Niglia

VIBO VALENTIA – Andrea Niglia, sindaco di Briatico e presidente della Provincia di Vibo Valentia è stato dichiarato decaduto da entrambi le funzioni di governo. Per la Suprema Corte di Cassazione, l’esponente politico “era incandidabile” alle elezioni amministrative che lo hanno prima incoronato sindaco di Briatico e, dopo la riforma Delrio, presidente della Provincia di Vibo Valentia.

La Corte si è pronunciata accogliendo il ricorso presentato dal Governo contro il verdetto con la quale la Corte d’Appello di Catanzaro aveva dichiarato improcedibile la dichiarazione d’incandidabilità di Andrea Niglia a sindaco di Briatico dopo lo scioglimento, nel 2011, degli organi di gestione del Comune vibonese per infiltrazioni mafiose.

“Sono assolutamente tranquillo – ha detto Andrea Niglia – perché c’è una contraddizione in termini nella sentenza della Cassazione, che comunque rispetto. L’11 marzo scorso, tramite i miei legali Coppi, Fuscà e Tripodi – aggiunge Niglia – abbiamo presentato ricorso per chiedere la sospensiva e la revoca della sentenza per un errore clamoroso nelle motivazioni e nel dispositivo della stessa”.