Vibo Valentia, catturato il latitante Francesco Maiolo


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Francesco Maiolo
Francesco Maiolo

E’ stato arrestato dai carabinieri di Vibo Valentia il latitante Francesco Maiolo, 38 anni, di Acquaro (Vibo Valentia), ricercato dal 15 settembre 2015. L’uomo ha fatto perdere le proprie tracce dopo aver rotto il braccialetto elettronico che portava agli arresti domiciliari. I militari erano andato a prelevarlo per fargli espiare una condanna definitiva.

Maiolo, figlio di Rocco, boss forse scomparso per lupara bianca nel 1990, aveva infatti rimediato una condanna definitiva a 2 anni e sei mesi nell’ambito del processo “Luce nei boschi”, che ha fatto appunto luce sulla sanguinosa faida delle Preserre vibonesi, contrapposti i clan Loielo e Emanuele, quest’ultima famiglia riferimento di Francesco Maiolo che vi si sarebbe alleato dopo la rottura con la prima.

L’uomo è stato individuato nell’abitazione della cognata, nel centro abitato di Acquaro. Ulteriori dettagli sull’operazione saranno forniti nel corso di una conferenza stampa che si terrà in mattinata presso il Comando provinciale dei Carabinieri a Vibo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER