“Vuoi lavorare qui? prima mi devi pagare”. 2 arresti a Vibo


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Milano, fermato un gambiano per lo stupro a parco Sempione(ANSA) CESSANITI (VIBO VALENTIA), 25 SET – Prima gli hanno tagliato le gomme del furgone e poi, dopo una richiesta estorsiva, hanno aggredito a schiaffi e pugni lui e il fratello collaboratore.

Due persone Michelangelo Barbieri, di 23 anni, e Gabriele Mantegna, di 27, sono state arrestate dai carabinieri per tentata estorsione, lesioni personali e danneggiamenti. Una terza persona coinvolta nel fatto, si è resa irreperibile.

Vittima è un falegname che, nella frazione Pannaconi di Cessaniti, stava svolgendo dei lavori per conto di una donna. “Vuoi lavorare qui? prima mi devi pagare” si è sentito rivolgere l’artigiano che aveva sorpreso uno dei tre mentre stava tagliando le gomme del suo furgone.

E’ seguita l’aggressione che ha coinvolto anche il fratello del falegname. I malviventi, terminata l’azione si sono dati alla fuga facendo perdere le proprie tracce. I carabinieri, intervenuti sul posto, hanno ricostruito la vicenda e grazie alle testimonianze sono riusciti ad identificare i tre, tutti con precedenti.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER