Truffe online, denunce a Limbadi e Joppolo


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM
Carabinieri impegnati a scoprire truffe online
Carabinieri impegnati a scoprire truffe online

LIMBADI (VIBO VALENTIA) – Due persone sono state denunciate in stato di libertà nel vibonese, in altrettante distinte attività, con l’accusa di frode informatica e truffa, dai carabinieri della Compagnia di Tropea.

Il primo episodio è accaduto a Limbadi dove un uomo, V.C., di 32 anni, secondo quanto accertato dai militari, si è reso responsabile di una frode informatica. I carabinieri della locale stazione, infatti, hanno accertato che V.C. aveva sottratto ad alcuni titolari di conti online varie somme di denaro per un totale di 5 mila euro.

L’altro episodio a Joppolo, dove un quarantatreenne, F.C., sedicente operatore turistico e già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato per avere fittato, online, ad ignari clienti, senza esserne proprietario, appartamenti ricadenti nel territorio comunale, riuscendo ad impossessarsi della caparra confermatoria.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER