Sequestrato manufatto con deposito di eternit e rifiuti speciali

Carlomagno campagna novembre 2018

sequestro manufatto serra san brunoUn manufatto edile abusivo adibito a ricovero attrezzi e stalla nonché di un deposito incontrollato di rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, è stato sequestrato dai carabinieri-forestali di Serra San Bruno e Fabrizia (Vibo) in località “Gozzi” del comune di Serra San Bruno. Denunciato l’esecutore dei lavori per abusivismo edilizio e violazioni delle norme ambientali. L’area oggetto dell’intervento ricade in zona sottoposta a vincolo idrogeologico.

I militari, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione di illeciti ambientali, successivamente coadiuvati dal responsabile tecnico del settore urbanistica del comune di Serra San Bruno, hanno accertato l’avvenuta realizzazione di una struttura edile, adibita a deposito attrezzi e stalla, in laterizi forati, blocchi di cemento e tetto in legno ed eternit.

Dagli accertamenti, è emerso, inoltre, che, sulla stessa particella, su di una superficie di circa 500 metri quadri., erano stati depositati diversi cumuli rifiuti speciali, costituiti da carcasse di autoveicoli, elettrodomestici, parti di motore, pneumatici., nonchè rifiuti speciali pericolosi, nella fattispecie lastre di eternit.

I lavori per la realizzazione della struttura, nonché del deposito incontrollato di rifiuti, sono stati eseguiti da un uomo di Serra, A. G., con precedenti di polizia, presente sul posto al momento dell’accertamento.

Considerato che gli stessi erano stati eseguiti in totale assenza di qualsivoglia titolo autorizzativo, si è proceduto al sequestro del manufatto nonché dell’area su cui erano stati posti i rifiuti.