Dramma nella Caserma dei Carabinieri, operaio si ferisce e muore

Daniele Magnani, 40 anni, si è reciso l'arteria femorale con una motosega mentre stava effettuando dei lavori presso il poligono di tiro. Il cordoglio dell'Arma

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Battaglione carabinieri ViboGrave incidente sul lavoro a Vibo Valentia. Un uomo di 40 anni, Daniele Magnani, è morto in un incidente avvenuto stamani presso la caserma “Luigi Razza”, dove ha sede il 14° Battaglione Carabinieri di Vibo Valentia.

Secondo quanto ricostruito, l’uomo, originario di Rimini ma residente a Vibo, stava lavorando per conto di una ditta incaricata di effettuare alcuni lavori di ammodernamento del poligono di tiro, quando per cause in corso di accertamento si è reciso l’arteria femorale con una motosega. L’uomo è stato immediatamente soccorso e trasportato all’ospedale di Vibo, dove però è deceduto poco dopo.

Il Comandante del Battaglione e tutta l’Arma dei Carabinieri di Vibo Valentia esprimono il loro cordoglio alla famiglia e ai colleghi di Daniele Magnani.

Daniele Magnani, l’uomo morto stamani a seguito di una tragedia presso una caserma dei carabinieri in Calabria, sarebbe il figlio del titolare della Gebim Srl, con sede a Bellaria Igea Marina (Rimini), ditta specializzata nella realizzazione di Poligoni di tiro. L’uomo lascia moglie e due figli.