Sorpresi a bruciare rifiuti a Pizzo, denunciati 7 operatori ecologici

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

smaltimento rifiuti pizzoI Carabinieri di Pizzo hanno denunciato sette operatori ecologici dopo essere stati sorpresi a incendiare materiale di scarto all’interno di un sito di stoccaggio per la raccolta differenziata dei rifiuti.

Gli indagati, tutti dipendenti di ditte impiegate nella raccolta dei rifiuti e della pulizia delle strade dell’area napitina, sono stati colti proprio nell’atto gettare i rifiuti nel fuoco.

A loro si è arrivati seguendo le tracce di fumo sprigionate dal grosso rogo alimentato dai rifiuti: una vera e propria colonna di fumo nero che ha sprigionato un forte odore acre nelle vicinanze del centro abitato con probabile concentrazione di diossina.

Notevoli anche i disagi per residenti. Il terreno in questione, dell’estensione di circa 800 metri quadri, è stato sottoposto a sequestro.

smaltimento rifiuti