Alla Festa della Donna pietanze con escrementi di topi. Chiuso ristorante

Multa da 40 mila euro al proprietario che si è visto revocare la licenza. Scoperti anche 10 lavoratori in nero. Si nascondevano nella cella frigorifera

Carlomagno campagna Fiat Marzo 2019

ristorante mocamboProdotti ittici scaduti e mal conservati,alimenti ammuffiti utilizzati per la preparazione dei piatti da servire ed escrementi di gatti e topi accanto ai vassoi con le pietanze da servire alla clientela in occasione della Festa della Donna. Sono alcune delle “gravissime irregolarità igieniche” scoperte dai carabinieri di Pizzo durante un’ispezione in un noto ristorante della cittadina tirrenica, che si è conclusa con il sequestro del cibo e la denuncia del titolare.

I militari, coadiuvati dai colleghi del Nas di Catanzaro e del Nil di Vibo Valentia hanno scoperto anche 10 lavoratori in nero che, per sfuggire al controllo, hanno anche tentato di nascondersi chiudendosi all’interno della cella frigorifera.

Al titolare del locale, S. G., di 64 anni, è stata revocata la licenza di somministrazione di alimenti all’attività e comminata anche una multa di 40 mila euro per le carenze igienico sanitarie riscontrate. Il cibo e l’intera area della cella frigorifera venivano poste sotto sequestro. La serata, che prevedeva la presenza di personalità del mondo dello spettacolo, è stata annullata.

La chiusura del locale ha suscitato la rabbia di alcune signore intervenute sul posto per festeggiare, ma l’intervento dei carabinieri ha consentito di prevenire pericolosissime conseguenze alla salute di quest’ultime che, in caso avessero ingerito i detti alimenti avariati e contaminati dalle feci di topo e gatto, avrebbero potuto causare gravi danni alla loro salute.