Sei chili di droga, pistole e munizioni scoperti in ruderi del Vibonese

Altro colpo alle cosche Vibonesi. Trovate dai carabinieri in casolari di San Gregorio d'Ippona 4 kg di hashish, un kg di eroina, uno di marijuana e pistole clandestine

Carlomagno FIAT GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Armi clandestine e oltre sei chili di droga sono stati rinvenuti dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia durante alcuni controlli predisposti in aree rurali. In alcuni ruderi siti nel Comune di San Gregorio d’Ippona, i militari del posto hanno trovato oltre 4 chili di hashish tra le pietre della frazione “Calvario di Zammarò”.

Giunti i rinforzi dalle Stazioni vicine e da Vibo, è stato effettuato un vasto rastrellamento – al quale si è aggiunto poco dopo anche il Nucleo Cinofili dello Squadrone Eliportato Cacciatori – nel corso del quale sono stati trovati e posti sotto sequestro 13 grammi di cocaina; oltre un kg di eroina “pura”; due pistole non censite in banca dati (una 44 magnum ed una calibro 9); munizionamento; diversi passamontagna; oltre 1 kg di Marijuana.

Il valore complessivo del materiale sequestrato si aggirerebbe intorno ai 200.000 euro. Indagini sono in corso per risalire a coloro che hanno nascosto le armi e l’ingente quantitativo di droga.

Nelle ultime settimane le Stazioni Carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia hanno compiuto – sempre nel corso dello stesso tipo di servizio di controllo nelle campagne – altri due importanti sequestri di armi clandestine e di droga a riprova da una parte della indiscussa capacità di reperire armi delle cosche vibonesi e dall’altra della sempre più attenta quanto stringente attività di controllo operata dalle stazioni Carabinieri sul territorio dipendenti dalla Compagnia di Vibo Valentia.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS