Feto morto a Vibo, il ministro Speranza invia ispettori

Carlomagno campagna Jeep Compass Ottobre 2019
Il ministro della Salute Roberto Speranza

Il ministro della Salute Roberto Speranza “ha immediatamente predisposto l’invio di un’ispezione nell’ospedale di Vibo Valentia in seguito al decesso del feto in grembo a una donna di 32 anni”. Lo comunica il ministero della Salute. Il ministero vuole capire le circostanze sulla morte del feto in grembo a una donna di Cessaniti, a cui non è stato fatto il cesario per assenza di anestetisti.

I fatti – I familiari della donna hanno riferito che il 26 settembre scorso la gestante si era sottoposta ad un controllo in ospedale e le condizioni del bimbo erano state giudicate normali. Alla donna sarebbe stato detto, quindi, che a giorni sarebbe stata chiamata per effettuare il cesareo.

Tuttavia fino a ieri mattina la gestante non ha avuto notizie. E così ieri, insieme al marito, si è recata in ospedale per chiedere spiegazioni sui motivi del ritardo dell’intervento.

A quel punto alla coppia, sempre a detta dei familiari, sarebbe stata comunicata l’impossibilità di procedere al parto cesareo per l’assenza di anestesisti e di tornare l’indomani, cioè ieri mattina. Nel frattempo, però, il bambino è deceduto.