Fucile e munizioni sul tetto di casa, due arresti nel Vibonese

Carlomagno campagna Jeep Cherokee Novembre 2019

Due persone, Salvatore Emmanuele, di 24 anni e Vincenzo Sabatino, di 38, entrambi di Gerocarne (Vibo Valentia), sono stati arrestati dai carabinieri di Soriano Calabro, della Compagnia di Serra San Bruno, per detenzione illecita di armi e munizioni.

I militari, supportati dai colleghi cacciatori di Calabria, nell’ambito di controlli finalizzati alla repressione di reati sul possesso illegale di armi, hanno effettuato alcune perquisizioni. Nella casa nella disponibilità dei due indagati i militari hanno notato la presenza di una piccola finestra, aperta, che portava sul tetto dell’abitazione.

A insospettire i militari sono state alcune orme di scarpe sul muro, segno che qualcuno si era precedentemente arrampicato da quella finestra per salire sul tetto. Quindi è stato deciso di perlustrare anche quell’area.

Dapprima, i Carabinieri hanno rinvenuto, ben occultato, un giubbetto anti proiettile e a seguire, nei pressi di una canna fumaria, nascosto all’interno della carta stagnola, è stato rinvenuto un fucile calibro 12, con matricola abrasa, perfettamente funzionante.

Le ricerche, però, non si sono fermate: infatti, in un vano sottotetto, è stato rinvenuto uno zaino con una cartuccera con 20 munizioni calibro 12, compatibili con il fucile prima rinvenuto.

Durante la perquisizione sono stati anche trovati alcuni grammi di marijuana e decine di semini di canapa indica. Il tutto è stato sequestrato e i due sono stati arrestati in flagranza di reato e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria di Vibo Valentia.