Fucile e munizioni sul tetto di casa, due arresti nel Vibonese

Carlomagno Panda Ibrid Luglio 2021
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

Due persone, Salvatore Emmanuele, di 24 anni e Vincenzo Sabatino, di 38, entrambi di Gerocarne (Vibo Valentia), sono stati arrestati dai carabinieri di Soriano Calabro, della Compagnia di Serra San Bruno, per detenzione illecita di armi e munizioni.

I militari, supportati dai colleghi cacciatori di Calabria, nell’ambito di controlli finalizzati alla repressione di reati sul possesso illegale di armi, hanno effettuato alcune perquisizioni. Nella casa nella disponibilità dei due indagati i militari hanno notato la presenza di una piccola finestra, aperta, che portava sul tetto dell’abitazione.

A insospettire i militari sono state alcune orme di scarpe sul muro, segno che qualcuno si era precedentemente arrampicato da quella finestra per salire sul tetto. Quindi è stato deciso di perlustrare anche quell’area.

Dapprima, i Carabinieri hanno rinvenuto, ben occultato, un giubbetto anti proiettile e a seguire, nei pressi di una canna fumaria, nascosto all’interno della carta stagnola, è stato rinvenuto un fucile calibro 12, con matricola abrasa, perfettamente funzionante.

Le ricerche, però, non si sono fermate: infatti, in un vano sottotetto, è stato rinvenuto uno zaino con una cartuccera con 20 munizioni calibro 12, compatibili con il fucile prima rinvenuto.

Durante la perquisizione sono stati anche trovati alcuni grammi di marijuana e decine di semini di canapa indica. Il tutto è stato sequestrato e i due sono stati arrestati in flagranza di reato e posti a disposizione dell’autorità giudiziaria di Vibo Valentia.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM