Ragazzi down discriminati a Filadelfia, grande solidarietà


Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb
I ragazzi down discriminati in Comune a Filadelfia con i vertici dei Carabinieri di Vibo Valentia.

Erano stati oggetto di discriminazione da parte di alcuni avventori in un locale pubblico di Filadenfia (Vibo) ma, da quel momento le iniziative e le manifestazioni di solidarietà a sostegno di un gruppo di ragazzi down si sono moltiplicate.

I ragazzi, mentre le iniziative in loro favore vanno avanti, hanno incontrato il Prefetto di Vibo Valentia, Francesco Zito, il comandante provinciale dei carabinieri, Bruno Capece, ed il questore, Annino Gargano.

L’associazione della quale fanno parte, il “Club di Filadelfia”, punta a un percorso di autonomia. L’obiettivo è costruire percorsi lavorativi sino alla loro piena integrazione.
A fianco dei ragazzi, da subito, si sono schierati i carabinieri.

Il sindaco Maurizio De Nisi ha ripercorso le fasi della vicenda accaduta il 3 gennaio per l’atteggiamento di rifiuto e discriminazione di alcuni avventori. “Ora il nostro obiettivo – ha detto De Nisi – è di rendere operativi i ragazzi down in contesti socio-culturali”.

Per ricevere gli aggiornamenti metti "Mi piace" sulla nuova pagina Fb