Dramma nel Vibonese, due operai sono morti folgorati

Le vittime erano intente a sistemare alcune grondaie del palazzo municipale quando, secondo quanto ricostruito, avrebbero inavvertitamente toccato i cavi elettrici. Inutili i soccorsi

Carlomagno Lancia Ypsilon Novembre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Il luogo dell’incidente sul lavoro

Dramma del lavoro nel Vibonese. Due operai, Vito Ielamo di 42 anni, di San Pietro a Maida e Daniel Gabriel Pan, 43 anni, romeno ma residente nella cittadina del Lametino, sono morti folgorati a Filogaso, in provincia di Vibo Valentia. Le vittime erano intente a sistemare alcune grondaie del palazzo municipale quando, secondo quanto ricostruito, avrebbero inavvertitamente toccato i cavi elettrici.

Inutili i soccorsi per i due operai. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Maierato che hanno avviato le indagini per risalire all’esatta dinamica dell’accaduto.

Tutta la zona è stata immediatamente transennata per tenere a distanza le persone giunte una volta appresa la notizia. Costernati per l’accaduto il sindaco del piccolo centro, Massimo Trimmeliti e il vicesindaco Daniele Rachieli che, entrambi fuori paese per impegni, hanno annunciato il loro rientro.

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB