Aveva in casa 2 kg di marijuana, arrestato

Nel Comune di Ionadi (Vibo) i finanzieri hanno effettuato una perquisizione presso l’abitazione di un giovane residente nella zona. Lo stupefacente trovato grazie a un cane antidroga. Sequestrata "l'erba", del denaro e un bilancino. Il ragazzo è stato posto ai domiciliari


Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM

I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Vibo Valentia, all’esito di una mirata attività di intelligence, finalizzata al contrasto del fenomeno dell’illecita vendita di sostanze stupefacenti, unitamente a unità cinofile del Gruppo di Lamezia Terme, hanno effettuato, nel Comune di Ionadi, una perquisizione domiciliare presso l’abitazione di un giovane residente nella zona.

Grazie al fiuto del cane antidroga, è stato possibile rinvenire, abilmente occultato nel tetto dell’abitazione, un sacco nero contenente circa 2 Kg di marijuana, sottoposti a sequestro dalle fiamme gialle.

Il giovane, di cui non sono state rese note le generalità, dopo le formalità di rito è stato posto agli arresti domiciliari, su disposizione della locale autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La partita di droga sequestrata avrebbe fruttato sul mercato circa 20.000 euro. Nell’abitazione sono stati inoltre rinvenuti 1.300 euro in contanti, sottoposti a sequestro, in quanto ritenuti proventi illeciti dello spaccio, un bilancino utilizzato per pesare la droga e due cellulari, presumibilmente utilizzati per gestire l’attività di spaccio.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM