Si getta da dirupo per salvarsi da incendio, morto 49enne

Carlomagno

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta.

SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE
 
SEGUICI SUI SOCIAL
Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

ospedale vibo

E’ deceduto Mario Gaudente, il 49enne di San Nicola da Crissa (Vibo Valentia) rimasto gravemente ferito ieri mattina dopo l’incendio della sua abitazione anche a seguito della caduta da una scarpata alta sei metri nel tentativo di spegnere le fiamme che lo avevano avvolto.

Il cuore del quarantanovenne, che abitava da solo, ha cessato di battere nella tarda serata di ieri nell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro dove era stato trasferito per le gravi lesioni, in particolare un trauma cranico, e ustioni.

Gaudente era conosciuto in paese per avere fatto parte fino alla metà degli anni ’90 del direttivo del circolo Arci e per l’impegno all’interno della Confraternita del Crocifisso.