Trovato in casa con oltre mezza tonnellata di marijuana, in manette

Blitz della polizia nel Vibonese. Oltre alla droga sono stati sequestrati due fucili e 71 munizioni, legalmente detenuti. Stupefacente per un valore di un milione

Carlomagno

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM

Nascondeva all’interno di un sottotetto in fase di costruzione oltre mezza tonnellata di marijuana (oltre 570 chilogrammi)

Un uomo, di cui non sono state rese le generalità, è stato arrestato e posto ai domiciliari dagli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia e da personale della Squadra di Polizia giudiziaria del Commissariato di Serra San Bruno con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di droga, reato aggravato dall’ingentissimo quantitativo di droga.

I poliziotti, dopo avere notato movimenti sospetti nella zona delle Serre e e ipotizzando la presenza di un importante centro di raccolta della droga, hanno effettuato una perquisizione nell’abitazione della persona arrestata trovando 242 buste in plastica per sottovuoto di varie dimensioni, alcune delle quali già sigillate, marijuana per un peso complessivo di 570 chilogrammi.

Oltre alla sostanza stupefacente sono stati sequestrati due fucili e 71 munizioni, legalmente detenuti, in quanto l’uomo tratto in arresto non poteva più averne il possesso.

La droga, se immessa sul mercato, avrebbe fruttato un guadagno di circa un milione di euro.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici anche su TELEGRAM e TWITTER