29 Giugno 2022

Caldo al Sud e Maltempo al Nord, Italia divisa in due

Stessa categoria

Maltempo CaldoUn week end “africano”, segnato da temperature che arriveranno a 40 gradi al sud, ma con il rischio di piogge e isolati temporali al nord. E’ la quarta ondata di calore africano che investe l’Italia in questa estate, che dovrebbe attenuarsi da lunedì prossimo, con l’arrivo di aria più fresca dal Nord Europa. Spiegano i Meteorologi del centro Epson Meteo che dal 21 luglio “vivremo la quarta ondata di caldo intenso dell’estate, che si farà sentire soprattutto in Emilia Romagna, al Centrosud e Isole maggiori, con temperature che si spingeranno fino a 38-39 gradi.

Il resto del Nord si manterrà ai margini dell’area interessata da queste bollenti correnti sahariane, quindi godrà di temperature più contenute, ma nel contempo dovrà anche fare i conti con un po’ di instabilità che favorirà la formazione di temporali principalmente sulle Alpi e più sporadicamente sulle pianure”. ”Si conferma una breve attenuazione del caldo nel corso della prossima settimana grazie all’arrivo di correnti più fresche che si estenderanno a tutta la nostra Penisola a partire da lunedì sera. Questa diminuzione – sottolineano gli esperti – sarà nell’ordine anche di 10 gradi al Centrosud: calo più contenuto al Nord, dove partiamo da valori più bassi. La diminuzione termica sarà accompagnata da una fase instabile e temporalesca che coinvolgerà anche le regioni centromeridionali.

Queste piogge non risolveranno però il grave deficit idrico che affligge da mesi il Centrosud. A partire da venerdì 28 luglio è atteso un nuovo rinforzo dell’alta pressione che riporterà un tempo più stabile e soleggiato, ma anche un graduale aumento delle temperature”. Un caldo, anche notturno, che, come sottolinea la Coldiretti sulla base delle temperature minime nella prima decade di luglio, sta tenendo svegli la notte almeno 12 milioni di italiani.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER