Maltempo: freddo, neve e gelo fino a metà settimana

Carlomagno campagna Jeep Compass dicembre 2018

freddo neve geloFreddo polare, neve e gelo fino a metà settimana, poi probabili schiarite e temperature in rialzo per Natale. “L’aria fredda di origine artica che segue la perturbazione numero 5 di dicembre – spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo – ha raggiunto nelle scorse ore anche le regioni meridionali, determinando ovunque un sensibile calo delle temperature. Fino a metà settimana si prospetta un clima da pieno inverno, con valori termici inferiori alla media stagionale”.

Nell’ambito delle correnti settentrionali, un’altra veloce e debole perturbazione lambisce in queste ore le regioni settentrionali, prima di interessare nei prossimi giorni le due isole maggiori, principalmente la Sardegna. Tra giovedì 21, giorno del solstizio d’inverno, e venerdì 22 l’anticiclone delle Azzorre, secondo i meteorologi, si espanderà con più decisione verso l’Europa centro-occidentale e il Mediterraneo, favorendo un periodo di tempo ovunque più stabile e un rialzo delle temperature, che potrebbe accompagnarci fino al giorno di Natale.

“In questo contesto – concludono – da segnalare tuttavia il transito di un altro veloce impulso di aria fredda, che dovrebbe limitarsi a lambire le regioni adriatiche e meridionali tra sabato 23 e domenica 24 dicembre, ma con scarsi effetti in termini di precipitazioni”.

Pronto il Piano neve 2017-2018

Nevicate, anche a bassa quota, si sono registrate sui rilievi alpini, appeninici e in Calabria dove la neve continua a cadere sul Pollino e in Sila. Allarme gelo sulle arterie secondarie e mezzi spargisale in allerta sull’A2 dove nelle prossime ore potrebbero verificarsi precipitazioni.

Anche quest’anno, Viabilità Italia, incardinata nel Ministero dell’Interno, lavora per fronteggiare le situazioni di crisi legate alla viabilità e all’adozione delle strategie di intervento per la stagione invernale, con le linee guida del Piano neve 2017 – 2018.

Particolare attenzione è dedicata ai nuovi scenari viari delle zone interessate dal sisma che ha colpito il centro Italia nel 2016.

Il documento – disponibile sul sito del Ministero dell’Interno e della Polizia di Stato – mira a garantire una gestione efficace della viabilità e delle eventuali emergenze legate alle precipitazioni nevose e il monitoraggio costante delle previsioni atmosferiche elaborate dal Dipartimento della Protezione Civile.

Nel dettaglio, il Piano informa sulla realizzazione degli interventi tecnici avviati sul manto stradale, la costante verifica delle condizioni della strada e del traffico, le condizioni meteo, la mappatura delle aree e dei nodi della rete autostradale maggiormente esposti a criticità legate alle precipitazioni nevose; le linee guida per una gestione coordinata delle emergenze invernali su aree geografiche che interessano più concessionarie autostradali; le tratte autostradali e le aree di stoccaggio per il fermo temporaneo dei mezzi pesanti con massa a pieno carico superiore alle 7,5 t.; le azioni di competenza di tutti gli attori interessati.

Per informarsi sullo stato del traffico sulla rete stradale di competenza Anas è possibile, inoltre, utilizzare l’applicazione VAI (Viabilità Anas Integrata) visitabile sul sito www.stradeanas.it e disponibile anche per Smartphone. Gli utenti hanno a disposizione anche il numero unico 800.841.148. 
Altre informazioni sulla rete autostradale in concessione con numeri e contatti utili sono disponibili sul sito www.aiscat.it, sui siti delle singole Società Concessionarie autostradali, o mediante l’applicazione Myway Truck.