3 Luglio 2022

Maltempo, è allerta neve e gelo da nord a sud

Stessa categoria

freddo neve geloIl flusso di correnti fredde presente in quota e una nuova perturbazione proveniente dai Balcani portano ancora venti di burrasca sia sulle regioni settentrionali che su quelle meridionali e nevicate al centrosud.

Sulla base delle previsioni disponibili, la Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede nevicate al di sopra dei 500-700 metri su Basilicata e Calabria in estensione a Campania e Sardegna, con apporti al suolo generalmente moderati.

La neve interessa anche l’Abruzzo e il Molise, al di sopra dei 200 metri, con apporti al suolo da deboli a moderati. Venti forti con raffiche di burrasca su Veneto, Piemonte e Lombardia, specie sui settori alpini, e su Sicilia e Calabria.

Nevica nel Potentino, scuole chiuse in molti Comuni – Dalla notte un’intesa nevicata sta interessando il Potentino: scuole chiuse nel capoluogo e in altri Comuni della provincia. Già dalla serata di ieri, sulle strade provinciali e statali è in vigore il divieto di circolazione per i mezzi pesanti.

Neve e ghiaccio in Sardegna, scuole chiuse – La Sardegna dell’interno si è svegliata imbiancata: nei paesi di montagna del Nuorese continua nevicare e le temperature sono scese fino a -5. È stato ritrovato l’escursionista che si era perso sui monti del Limbara, nel territorio di Tempio. Qualche fiocco di neve è caduto anche sotto i 500 metri e a Nuoro.

Con le prime luci dell’alba le strade sono diventate delle vere e proprie lastre di ghiaccio e così alcuni sindaci hanno deciso di emanare l’ordinanza di chiusura delle scuole a Desulo, Fonni, Ollolai, Tonara e Gadoni. Niente lezioni anche nell’alta Gallura, scuole chiuse a Bortigiadas, Tempio Pausania e Buddusò.

Neve a quota 700 metri nel Foggiano – La provincia di Foggia è ancora alle prese con l’ondata di maltempo. Nevicate si registrano a quote superiori ai 700 metri dove le temperature sono scese sotto lo zero. In alcuni comuni le scuole sono state chiuse.

Nevicata nel cosentino, scuole chiuse in città – Una intensa nevicata ha interessato dalla notte scorsa il cosentino, compreso il capoluogo di provincia e Rende. I sindaci delle due città hanno disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado. Cosenza stamani si è presentata completamente imbiancata.

Coldiretti, siccità al Nord, Po sotto di 3,5 m – “Mentre il Sud è bloccato dalle bufere di neve al Nord cresce l’allarme siccità con il livello del Po sotto di 3,5 metri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno”. E’ quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti al Ponte della Becca (Pavia). “Al nord praticamente non piove e non nevica dall’inizio dell’inverno – si legge in una nota – e gli effetti si fanno sentire con il ripetersi di incendi boschivi fuori stagione mentre cresce l’allarme degli agricoltori per la mancanza di acqua necessaria a creare le riserve idriche per i prossimi mesi”. “A preoccupare – sottolinea la Coldiretti – è anche il livello dei laghi con quello di Como che si trova sotto di 34 centimetri rispetto alla media storica. L’anno appena trascorso è stato lungo la Penisola il più caldo dal 1800 ad oggi per l’Italia con una anomalia di +1.58°gradi sopra la media”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

La crisi Ucraina spacca il governo italiano. Di Maio lascia il M5S: “Basta ambiguità”

"Scelta sofferta" del ministro ed ex capo politico dei 5s, che non saranno più la prima forza in Parlamento. Una settantina I parlamentari che confluiranno in "Insieme per il Futuro"

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER