Festini hard ad Arcore, in 22 a processo nel Ruby ter. C’è anche Rossi

Carlomagno Jeep Renegade GENNAIO 2021 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB
Karima El Mahroug detta Ruby
Karima El Mahroug detta Ruby

Il giudice per l’udienza preliminare di Milano, Laura Marchiondelli, ha rinviato a giudizio nell’ambito del processo “Ruby ter”, Karima El Mahroug, in arte Ruby e altre 22 persone tra cui il suo ex avvocato Luca Giuliante, il presidente di Medusa film Carlo Rossella, la parlamentare di Forza Italia Mariarosaria Rossie e l’ex fidanzato di Ruby, Luca Risso.

A processo anche 16 “olgettine” ospiti dei festini “hot” ad Arcore tra le quali Marysthel Polanco, Barbara Guerra, Raissa Skorkina, Barbara Faggioli, Ioana Visan, Iris Berardi e Alessandra Sorcinelli.

Il dibattimento si aprirà il prossimo 11 gennaio davanti alla Decima sezione penale del Tribunale milanese. Gli imputati sono accusati a vario titolo di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza.

La posizione di Silvio Berlusconi nella scorsa udienza è stata stralciata per motivi di salute. Secondo la Procura, Berlusconi avrebbe “comprato” i silenzi e la reticenza degli ospiti nel processo in cui era imputato per prostituzione minorile e concussione e da cui è uscito assolto con sentenza definitiva.

Al termine della lettura del dispositivo, la legale di Karima, Paola Boccardi ha detto: “E’ normale che in un procedimento complesso che si basa su 45 faldoni il gup, anche se di fronte ad un dubbio solo, disponga il rinvio a giudizio”. Quanto a Ruby “oggi non l’ho sentita – dice ancora Paola Boccardi – So che è sempre a Genova ed è tranquilla”.

SOSTIENI SECONDO PIANO NEWS