24 Settembre 2022

“Africani non sanno che non devono stuprare”. Bufera su Di Genio

Correlati

Carmen Di Genio mentre parla dei migranti
Carmen Di Genio mentre parla

“Non possiamo pretendere che un africano sappia che in Italia, su una spiaggia, non si può violentare una persona, perché lui probabilmente non lo sa nemmeno”. E’ bufera dopo le frasi choc di Carmen Di Genio, avvocato e membro del Comitato Pari Opportunità della Corte d’Appello di Salerno.

Intervenendo al Convegno Nazionale sulla sicurezza e la legalità, l’avvocatessa ha parlato di Stato di diritto, di difetti di leggi mancante in alcuni Paesi, di terrorismo e di integrazione. Poi la frase che ha provocato numerose polemiche politiche e suscitato forti reazioni sui social.

Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia, ha giudicato incommentabili le dichiarazioni e chiesto che Di Genio sia allontanata dal comitato di cui fa parte. “Ho presentato un’interrogazione al ministro della Giustizia perché vigili su questa estromissione che deve essere immediatamente attuata. Ma chiedo anche all’Avvocatura di cacciare un suo esponente che non è certamente in grado di svolgere la delicata funzione di difesa di chicchessia. La mancata conoscenza delle leggi, l’inadeguatezza che queste parole assurde lasciano trasparire impongono la sua radiazione dall’Ordine degli avvocati. Mi recherò personalmente a Salerno per vigilare su questo episodio incredibile”.

“Se andiamo avanti così – rincara Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato – tra poco a sinistra arriveranno a sdoganare il reato di stupro se commesso da immigrati. Le parole pronunciate dall’avvocato Carmen Di Genio, superano ogni limite. Avendo fatto arrivare oltre mezzo milione di immigrati africani in Italia nell’ultimo triennio di Governi del PD dobbiamo dare loro ‘licenza di stupro’? Sono allibito, anche dal solito silenzio della Boschi che al Governo avrebbe la delega alle Pari Opportunità, ma forse lo ignora…”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER