Papa Francesco “preso” da una fedele la picchia sulle mani, poi si scusa

Carlomagno Jeep Renegade Ottobre 2020 PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB

Una fedele troppo “aggressiva” e Papa Francesco perde la pazienza. Dopo la solenne celebrazione del Te Deum, il Pontefice è sceso in piazza San Pietro per ammirare il presepe plastic free donato dalla Regione Autonoma del Trentino e si è avvicinato ai fedeli.

Una donna ha afferrato la mano del Papa, tirando a sé il braccio del Pontefice. Francesco, per liberarsi, ha dovuto usare le maniere forti: per sfilarsi il braccio ha dovuto dare due “schiaffi” sulla mano della pellegrina, dicendo: “Ehi, ehi…lasciami andare…”. Una volta liberatosi il Papa ha proseguito il suo cammino e si vede chiaramente stizzito, come mostrano le immagini del video.

Papa Francesco oggi si è però scusato. “Gesù non ha tolto il male dal mondo ma lo ha sconfitto alla radice. La sua salvezza non è magica, ma “paziente”, cioè comporta la pazienza dell’amore, che si fa carico dell’iniquità e le toglie il potere”, ha detto Bergoglio prima dell’Angelus. Poi, parlando a braccio, ha sottolineato: “A volte perdiamo la pazienza. Anche io. E chiedo scusa per il cattivo esempio di ieri”.

Intanto, su twitter e facebook, il video viene rilanciato con una valanga di commenti negativi nei confronti del pontefice. “Dio perdona, Bergoglio no”. “Buon proposito per il 2020: allontanare le persone tossiche come solo il Papa sa fare”.

Il tweet di Daniele Capezzone: “Oggi papa Bergoglio si recherà presso un ospizio a dare due sganassoni alle vecchiette presenti. Seguirà pranzo con strattonamento di mendicanti e calcio in culo al passante più fortunato”. Tra i politici anche il tweet di Guido Crosetto: “Oggi il Papa ha dedicato la predica al rispetto della donna. Ispirato dalla fedele di ieri…”.

Marcello Veneziani: “Papa Manesco I: Mai visto un papa azzuffarsi coi fedeli; altro che accoglienza e ponti, siamo alle comiche finali”.

Ma molti sono i commenti a difesa, anche memori della aggressione a Papa Benedetto XVI la notte di Natale del 2009: “Sono disgustato dagli interventi pieni di astio, sui social, verso il Papa. Stava per finire a gambe levate – fa notare un utente di twitter -, strattonato da una persona senza senso della misura. Ha reagito come naturalmente avrebbe fatto chiunque”.

 

IL VIDEO

PER RICEVERE GLI AGGIORNAMENTI E RESTARE INFORMATO SULLE NOTIZIE BASTA LASCIARE UN LIKE SULLA NUOVA PAGINA FB