29 Febbraio 2024

Costa Concordia: la richiesta del pm: “Condannate Schettino a 26 anni”

Correlati

ex comandante Francesco Schettino
L’ex comandante Francesco Schettino

Nessuna pietà per il comandante Francesco Schettino. Il pubblico ministero Maria Navarro ha chiesto una pena di 26 anni di reclusione e tre mesi di arresto per il comandante della nave da crociera Concordia, naufragata il 12 Gennaio 2012 all’isola del Giglio.

Schettino, per la prima volta dall’inizio del dibattimento, oggi non era presente in aula. Unico imputato nel dibattimento in corso al teatro Moderno di Grosseto, deve rispondere dei reati di omicidio colposo plurimo, lesioni colpose, naufragio colposo, abbandono di nave, abbandono di persone incapaci e omessa comunicazione con l’autorità marittima. Il pm Maria Navarro ha chiesto per Schettino anche la custodia cautelare in carcere per evitare i pericolo di fuga, oltre ad una serie di pene accessorie.

Per la procura, Schettino deve essere condannato all’interdizione perpetua dei pubblici uffici, all’interdizione legale per tutta la durata della pena e all’interdizione dei titoli professionali marittimi per una durata di 5 anni e 6 mesi, cosa che fa decadere la sua abilitazione ala navigazione.

In dettaglio, il pm ha chiesto 9 anni per il naufragio colposo, 14 per l’omicidio colposo e le lesioni colpose plurime, 3 anni per l’abbandono di incapaci e l’abbandono della nave e 3 mesi di carcere per l’omessa comunicazione all’autorità marittima. Per il Pm “è una persona che ormai sembra credere alle sue bugie.

Possiamo pensare che possa attendere con senso dell’onore la sentenza, senza provare a fuggire dove la giustizia non lo possa raggiungere? Se la Corte, invece, dovesse optare per il divieto di espatrio – ha sottolineato il pm – si tenga anche conto che oltre ai documenti di identità al comandante si deve ritirare anche il libretto di navigazione”.

La pena di 26 anni di reclusione e tre mesi di arresto, chiesta dalla Procura per Francesco Schettino, secondo uno dei difensori del comandante, l’avvocato Donato Laino, “è quasi l’ergastolo”. Stamane il Pm Stefano Pizza lo aveva apostrofato come “un incauto ottimista, un abile idiota che somma all’incauto ottimismo la sopravvalutazione della proprie capacità”. Francesco Schettino, è un “bicefalo” che mette in atto un comportamento da “incauto idiota”.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Stoltenberg smentisce Macron: “La NATO non ha intenzione di inviare truppe in Ucraina”

Il presidente francese non aveva escluso questa ipotesi. Ira di Le Pen. Contrari i paesi dell'Est. Il primo ministro slovacco Robert Fico aveva dichiarato che alcuni membri dell’UE e dell'Alleanza atlantica stanno valutando la possibilità di inviare truppe militari nel paese di Zelensky sulla base degli accordi bilaterali con Kiev. Mosca osserva

DALLA CALABRIA

Truffa e peculato, interdette 4 persone, tra cui un medico e 2 infermieri

Operazione di carabinieri e finanzieri. Coinvolto anche un imprenditore del cosentino. Secondo la procura di Catanzaro avrebbero sottratto dispositivi medici e farmaci all'azienda ospedaliero universitaria "Dulbecco" per scopi privati

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)