26 Febbraio 2024

Inchiesta Mose, Senato autorizza pm: Si a processo per Matteoli. Lui: "Nulla da temere"

Correlati

Altero Matteoli durante il suo intervento in aula
Altero Matteoli durante il suo intervento in aula (Ansa/Peri)

L’aula del Senato ha autorizzato i magistrati a procedere nei confronti dell’ex ministro Altero Matteoli, coinvolto nell’ambito dell’inchiesta sul Mose, a Venezia.

Il via era stato dato a gennaio dalla giunta per le immunità di palazzo Madama e dopo l’iter parlamentare è approdato stamane in assemblea.

A invitare i colleghi del Senato era stato lo stesso senatore di Forza Italia allo scopo di fugare ogni “sospetto” sul suo operato. “Sono qui – ha detto Matteoli in aula – a chiedere che sia data l’autorizzazione e invito ad evitare qualsiasi iniziativa che possa far sorgere ombre. Non voglio uscire da questa vicenda perché non c’è stata l’autorizzazione a procedere ma andando a processo e sottoponendomi alla giustizia”.

“Mi difenderò con forza perché non ho nulla da temere, voglio uscirne a testa alta”, ha detto l’ex ministro del Pdl escludendo la volontà di patteggiare: “Non si patteggia ciò che non si è commesso” poiché patteggiare “è un’ammissione di colpa”.

“Voglio difendermi nel processo, non dal processo – ha proseguito – continuando a godere della stima e della fiducia di coloro che mi conoscono”. L’intervento dell’ex ministro è stato accolto dagli applausi dell’Aula che ha proceduto con l’accoglimento dell’autorizzazione a procedere.

La domanda di autorizzazione a procedere in giudizio era stata avanzata dalla Procura di Venezia ed è relativa a fatti di corruzione per la concessione delle opere di bonifica dei siti industriali di Marghera, in violazione della normativa delle gare di appalto, del codice dei contratti pubblici e delle direttive europee.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)