28 Febbraio 2024

Blitz contro il narcotraffico. 15 arresti e 30 indagati tra Italia e Usa

Correlati

Nicola Gratteri
Nicola Gratteri

Maxiblitz contro il narcotraffico. Con una cooperazione tra Polizia ed Fbi è stata sgominata una rete internazionale di presunti trafficanti di droga appartenenti alla ‘Ndrangheta e operanti tra Calabria, Stati Uniti e Sud America. 15 le persone arrestate e una trentina gli indagati grazie alla stretta sinergia tra la procura di Reggio Calabria diretta da Federico Cafiero de Raho e all’Fbi statunitense.

L’indagine, coordinata dal procuratore aggiunto Nicola Gratteri, è durata diversi mesi ed è stata condotta dagli uomini dello Sco, il Servizio centrale operativo e dalla squadra mobile di Reggio Calabria, in raccordo con gli agenti del Federal bureau of Investigation.

L’inchiesta, battezzata Columbus, ha consentito di ricostruire vecchie e nuove alleanze tra le famiglie mafiose americane e quelle calabresi, confermando il ruolo di leadership della ‘Ndrangheta nella gestione del traffico internazionale di droga.

Un ristorante nel Queens (Cucino a modo mio), a New York, gestito da un calabrese incensurato, Gregorio Gigliotti, assieme a moglie e figlio, era, secondo quanto ricostruito, la base operativa dell’organizzazione che controllava l’imponente traffico di droga tra gli Stati Uniti e l’Italia. Gli stupefacenti arrivavano in Italia da Costarica e Messico attraverso canali e mezzi sempre più sofisticati.

Gigliotti, assieme ai familiari, è stato arrestato due mesi fa: nel corso della perquisizione dell’Fbi nel ristorante sono stati sequestrati oltre 100mila dollari, sei pistole, un fucile, cocaina e marijuana.

Sono in corso nei due paesi perquisizioni e sequestri. I provvedimenti sono stati emessi dalla Dda di Reggio Calabria e dalla magistratura americana ed eseguiti dal Servizio centrale operativo (Sco) e dalla Squadra mobile di Reggio Calabria, dall’Fbi e dall’Homeland security.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Stoltenberg smentisce Macron: “La NATO non ha intenzione di inviare truppe in Ucraina”

Il presidente francese non aveva escluso questa ipotesi. Ira di Le Pen. Contrari i paesi dell'Est. Il primo ministro slovacco Robert Fico aveva dichiarato che alcuni membri dell’UE e dell'Alleanza atlantica stanno valutando la possibilità di inviare truppe militari nel paese di Zelensky sulla base degli accordi bilaterali con Kiev. Mosca osserva

DALLA CALABRIA

Truffa e peculato, interdette 4 persone, tra cui un medico e 2 infermieri

Operazione di carabinieri e finanzieri. Coinvolto anche un imprenditore del cosentino. Secondo la procura di Catanzaro avrebbero sottratto dispositivi medici e farmaci all'azienda ospedaliero universitaria "Dulbecco" per scopi privati

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)