10 Agosto 2022

Putin: "Le sanzioni sono un disastro per l'Italia. Dite stop"

Stessa categoria

Renzi con Putin al bilaterale a Milano: Le sanzioni fanno male all'economia italiana
Renzi con Putin al bilaterale a Milano

Vladimir Putin è venuto in Italia per parlare di persona con il quarto partner commerciale in Russia. Cioè l’Italia rappresentata da Matteo Renzi. E in un vertice bilaterale che il presidente della Federazione russa snocciola cifre delle sanzioni comminate a Mosca dall’asse Usa-Ue.

E avverte per dire: Guardate che le sanzioni fanno male a voi non a me. “Le sanzioni contro Mosca – ha detto Putin – hanno danneggiato” la collaborazione tra Italia e Russia e sono “un’ostacolo oggettivo” alle imprese italiane. “A causa delle sanzioni le imprese italiane non possono guadagnare 1 miliardo di euro da contratti già siglati”, ha sottolineato.

PUTIN: “ELIMINARE SANZIONI O MODIFICHE”
Il tema delle sanzioni, oltre alla situazione Ucraina e gli accordi di Minsk, sono l’argomento più importante. Le sanzioni o si eliminano o si modificano per sostenere le aziende che vogliono collaborare con noi. E questo vale anche per i contratti firmati in campo militare e tecnologico”. Per dire che le sanzioni sono un piccolo freno per la grande economia russa (ricchissima di materie prime e di energia) ma un macigno per la fragilissima economia italiana. La Russia se prima guardava con interesse all’Europa e all’Italia come bacino economico e commerciale, dopo l’embargo Ue guarda verso i fiorenti mercati asiatici con scambi commerciali da far tremare i polsi. All’Italia non resta che osservare “inerme” questo “disastro” causato da una Unione europea troppo miope per rendersi conto del gravissimo danno economico delle sanzioni a Mosca. Mentre gli Usa, paese da cui è generata la crisi globale di tutti i tempi, viaggiano sereni verso una crescita che supera il 5 percento di Pil annuo.

“IN RUSSIA 400 AZIENDE PER OLTRE UN MILIARDO DI SCAMBI COMMERCIALI”
“L’Italia – ha detto Putrin – è il quarto partner commerciale della Russia. Ma recentemente gli scambi si sono ridotti del 10 per cento e nell’ultimo trimestre sono scesi del 25 per cento. E’ una situazione non soddisfacente per i russi ma io credo anche per l’Italia. Gli imprenditori italiani non vogliono una riduzione degli scambi commerciali”. “Ci sono oltre 400 aziende italiane in Russia e questo rappresenta oltre un miliardo di scambi commerciali, mentre i nostri investimenti in Italia sono del valore di 2-3 miliardi di euro”. E’ il quadro fatto dal presidente russo Vladimir Putin, da Milano, in conferenza stampa con il premier Matteo Renzi.

Del nodo delle sanzioni e della situazione ucraina, il presidente della Russia parlerà pomeriggio anche col Papa, Mattarella e, in serata con Silvio Berlusconi.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Bus per Medjugorje sbanda ed è strage, morti 12 pellegrini polacchi

Un bus polacco si stava recando per un pellegrinaggio da Varsavia a Medjugorje. Sabato mattina è uscito fuori strada. Le vittime potrebbero essere di più. Feriti gravi. Tra le ipotesi un probabile colpo di sonno dell'autista

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER