1 Ottobre 2022

Pianiga (Venezia). Trovati morti Gianni Garbin e Daniela Masaro. E' ancora mistero. FOTO

Correlati

Pianiga, Il corpo della povera Daniela Masaro viene portato via. Nel riaquadro Gianni Garbin
Il corpo della povera Daniela Masaro viene portato via. Nel riaquadro Gianni Garbin (Photo da ilgazzettino.it)

Si indaga a ritmo serrato per chiarire le cause della morte della coppia, i cui corpi senza vita sono stati trovati mercoledi nella loro abitazione a Pianiga, in provincia di Venezia. Si tratta di Gianni Garbin, 57 anni e la moglie e Daniela Masaro, 55enne. Potrebbe trattarsi di omicidio suicidio.

La donna è stata trovata in camera da letto, al piano superiore, da quanto appreso, “in un lago di sangue all’altezza della testa”, mentre l’uomo è stato trovato impiccato in garage; il basculante aperto ha insospettito alcuni familiari, che hanno fatto la drammatica scoperta e hanno dato subito l’allarme.

A trovare i due cadaveri – secondo quanto scrive il quotidiano ilgazzettino.it – “è stato il marito della sorella di Daniela, corso in via Papa Luciani dopo aver ricevuto l’inquietante chiamata di Gianni. “Siamo in pericolo, voglio farla finita” sono le parole che Garbin avrebbe detto con un filo di voce prima di togliersi la vita”.

Sul posto a Pianiga indagano i Carabinieri e la Scientifica. Intervenute anche ambulanze e i Vigili del Fuoco, che dopo aver aperto la porta di casa hanno visto l’uomo e poi la donna ormai senza vita. Per la coppia non c’era ormai nulla da fare. Si cerca di capire cosa sia successo. Gli inquirenti stanno interrogando parenti e vicini per avere un quadro più chiaro. Pare che Gianni Garbin abbia lasciato un biglietto d’addio.

 

Nessuna pista è quindi esclusa. Tutte le ipotesi sono aperte. Anche quella di un eventuale atto violento commesso da terzi. E’ mistero fitto. Vicini e conoscenti avrebbero indicano le vittime come persone “tranquille”.

I due coniugi vivevano in una casa su due livelli in via Papa Albino Luciani 16, lui era dipendente di un macello, lei era infermiera all’ospedale di Dolo.

Sul luogo del crimine è giunto il magistrato di turno. Pianiga è un comune italiano di oltre 12mila abitanti della città metropolitana di Venezia, in Veneto. Una cittadina dove la quiete si tocca con mano. Una quiete interrotta dal tragico fatto di sangue in casa Garbin.

[last-modified]


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

“Mondo di Mezzo”, la Cassazione condanna in via definitiva Buzzi e Carminati

La sentenza ieri sera. I supremi giudici della Seconda sezione penale della Suprema Corte hanno convalidato in via definitiva le condanne a dieci anni per Carminati e a 12 anni e dieci mesi per Buzzi. L'ex ras delle cooperative dopo la pronuncia dei giudici è stato arrestato dai Carabinieri del Ros in Calabria. Deve espiare la pena residua di 7 anni e 3 mesi. Carminati è già in carcere.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER