6 Ottobre 2022

Omicidio a Terzigno (Napoli). Catturato all'alba l'ex compagno

Correlati

Vincenza Avino e Nunzio Annunziata Omicidio a Terzigno Napoli
Vincenza Avino e Nunzio Annunziata

E’ stato arrestato all’alba, a Poggiomarino (Napoli), dai Carabinieri di Torre Annunziata, il presunto assassino di Vincenza Avino, la donna di 36 anni, uccisa ieri sera a Terzigno (Napoli) con colpi di arma da fuoco sparati da un’auto in corsa. Si tratta di Nunzio Annunziata, un suo ex compagno.

Subito dopo l’omicidio gli inquirenti hanno dato da subito la caccia al killer. Ricerche e battute per individuare e bloccare l’omicida sono durate tutta la notte fino alla svolta di stamane, quando hanno trovato l’ex compagno davanti ad una scuola e lo hanno ammanettato.

L’omicidio di Vincenza Avino è avvenuto  ieri sera a Terzigno. Seguita in auto dal suo assassino, quando è scesa dalla sua vettura, il killer ha sparato all’impazzata.

Omicidio a Terzigno NapoliLa donna, ferita con diversi colpi di pistola, era in fin di vita quando sono arrivati i soccorsi. Giunta in ospedale, è deceduta. Da quanto appreso, subito dopo la sparatoria, il killer è fuggito portando con sé la borsa e il telefonino di Vincenza Avino. L’uomo era stato denunciato più volte.

Con il telefono della vittima, Nunzio Annunziata avrebbe telefonato ai parenti minacciandoli di fargli fare la stessa fine. In una telefonata al fratello minore il presunto killer gli avrebbe detto: “Il prossimo sei tu”.

Secondo Il Mattino, che riporta stralci dei racconti dei parenti, il fratello della vittima più piccolo rivela: “Quando ho sentito squillare il telefono ed ho visto il nome di mia sorella apparire sul display, ho pensato si fosse risvegliata e mi stesse chiamando dall’obitorio. Invece era lui”.

Ancora non è chiaro il movente del delitto. Da quanto si racconta in paese, sembra che la donna lo avesse lasciato ma lui non si sarebbe mai rassegnato. L’uomo le avrebbe fatto stalking e presunti dispetti di varia natura, tanto da beccarsi varie denunce. Lei avrebbe rifiutato di rimettersi con lui, fino all’epilogo tragico di ieri sera, in una strada di Terzigno dove la donna ha trovato la morte in un agguato che non le ha dato scampo.

 


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Elezioni in Brasile, è ballottaggio tra Lula e Bolsonaro. Jair: “Contro tutto e tutti, vinceremo”

Il candidato progressista si è fermato al 48,43% nonostante i sondaggisti lo davano vittorioso al primo turno. Il presidente uscente ha ottenuto il 43,2 percento, ma ha sbancato il congresso ottenendo almeno 99 seggi. Doppio turno il 30 ottobre.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER