28 Settembre 2022

Scacco al clan dei Casalesi. 44 Arresti. "Bevi che ti passa…" VIDEO

Correlati

Scacco al clan Russo dei Casalesi. 44 Arresti. "Bevi che ti passa..." VIDEOQuarantaquattro ordinanze di custodia sono state eseguite all’alba da parte della Direzione investigativa Antimafia di Napoli nell’ambito di un’inchiesta sulla fazione del clan dei Casalesi che fa capo alla famiglia Russo.

L’indagine è coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli Giuseppe Borrelli. Nel corso dell’inchiesta è emerso il coinvolgimento del clan nella gestione di slot machine e video poker, fino al racket delle estorsioni e non solo. Sequestrate cinque aziende e 3200 slot machine, che fruttavano milioni di euro al clan.

In particolare, l’organizzazione criminale era in grado di imporre le macchinette a un numero consistente di esercizi commerciali di Napoli, Caserta e Salerno con la forza e la violenza mafiosa. Anche le estorsioni erano un punto di “forza” del clan Russo.

Gli investigatori hanno scoperto una fiorente attività anche nella distribuzione del caffé, la gestione delle sale Bingo, ma anche attività di ristorazione, tipografie e gli investimenti nel settore dei cavalli da corsa e delle scommesse negli ippodromi.

Al proposito, è coinvolto anche un fantino di riconosciuta fama nazionale ed estera, che viene accusato di presunti contatti con la famiglia Russo. Si tratta di Mario Minopoli e risulta tra i 44 arrestati. Il fantino è accusato nello specifico di aver “consapevolmente condotto il cavallo “Madison Om”, ritenuto di fatto di proprietà di Massimo Russo, esponente del clan soprannominato Paperino”.

Le indagini sono state minuzione, fatte da appostamenti, intercettazioni ambientali e telefoniche. In alcune riprese, hanno annotato gli inquirenti, il clan aveva avvicinato una loro presunta vittima dicendogli: “…Bevi che ti passa la paura… ma ti rendi conto di dove ti trovi? Dopo di noi non c’è più niente”. Scena da cui emerge come la cosca con l’intimidazione riusciva a essere “influente e convincente”. La presunta cosca aveva il monopolio del settore delle slot, dei videopoker e delle corse di cavalli.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Spari in una scuola in Russia, 15 morti tra cui 11 bimbi. 24 feriti. Il Cremlino: “Forse un neonazista”

Si aggrava il bilancio delle vittime della sparatoria nella scuola di Izhevsk, salito a 15 morti, tra cui 11...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER