26 Febbraio 2024

Scacco al clan dei Casalesi. 44 Arresti. "Bevi che ti passa…" VIDEO

Correlati

Scacco al clan Russo dei Casalesi. 44 Arresti. "Bevi che ti passa..." VIDEOQuarantaquattro ordinanze di custodia sono state eseguite all’alba da parte della Direzione investigativa Antimafia di Napoli nell’ambito di un’inchiesta sulla fazione del clan dei Casalesi che fa capo alla famiglia Russo.

L’indagine è coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli Giuseppe Borrelli. Nel corso dell’inchiesta è emerso il coinvolgimento del clan nella gestione di slot machine e video poker, fino al racket delle estorsioni e non solo. Sequestrate cinque aziende e 3200 slot machine, che fruttavano milioni di euro al clan.

In particolare, l’organizzazione criminale era in grado di imporre le macchinette a un numero consistente di esercizi commerciali di Napoli, Caserta e Salerno con la forza e la violenza mafiosa. Anche le estorsioni erano un punto di “forza” del clan Russo.

Gli investigatori hanno scoperto una fiorente attività anche nella distribuzione del caffé, la gestione delle sale Bingo, ma anche attività di ristorazione, tipografie e gli investimenti nel settore dei cavalli da corsa e delle scommesse negli ippodromi.

Al proposito, è coinvolto anche un fantino di riconosciuta fama nazionale ed estera, che viene accusato di presunti contatti con la famiglia Russo. Si tratta di Mario Minopoli e risulta tra i 44 arrestati. Il fantino è accusato nello specifico di aver “consapevolmente condotto il cavallo “Madison Om”, ritenuto di fatto di proprietà di Massimo Russo, esponente del clan soprannominato Paperino”.

Le indagini sono state minuzione, fatte da appostamenti, intercettazioni ambientali e telefoniche. In alcune riprese, hanno annotato gli inquirenti, il clan aveva avvicinato una loro presunta vittima dicendogli: “…Bevi che ti passa la paura… ma ti rendi conto di dove ti trovi? Dopo di noi non c’è più niente”. Scena da cui emerge come la cosca con l’intimidazione riusciva a essere “influente e convincente”. La presunta cosca aveva il monopolio del settore delle slot, dei videopoker e delle corse di cavalli.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Si vota per le regionali in Sardegna, 1,4 milioni gli elettori chiamati alle urne

Urne aperte dalle 6.30 di oggi 25 febbraio in Sardegna per le elezioni regionali. Cominciano le operazioni di voto...

DALLA CALABRIA

Scrontro frontale nel crotonese, due morti e due feriti gravi

Due giovani, un ragazzo e una ragazza sono morti e due sono feriti gravemente feriti in un incidente stradale...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)