30 Novembre 2021

Terzigno, minaccia l'ex con un cacciavite. Arrestato per Stalking

Stessa categoria

Terzigno, minaccia l'ex con un cacciavite. Arrestato per StalkingA poco più di 48 ore dall’arresto dello stalker di Terzigno, Napoli, si è replicata la stessa scena nello stesso centro nel Napoletano. C’è mancato poco alla tragedia se non fossero arrivati i militari dell’Arma dei Carabinieri a sventare un possibile omicidio.

Un uomo, di 45 anni, dopo aver inseguimento in auto la ex compagna, scende dall’auto e armato di un cacciavite picchia al finestrino urlando di voler fare una strage.

Nel frattempo arrivano i Carabinieri a sirene spiegate, lo stalker risale in auto e parte. Dopo un breve inseguimento i militari lo bloccano e lo ammanettano per violenza privata e stalking.

Lui è un 45enne di San Giuseppe Vesuviano, Luigi Iervolino, un commerciante già noto alle Forze dell’Ordine, mentre la vittima è una donna 33enne, anche lei costretta da tempo a subire atti persecutori da parte dell’ex compagno. Iervolino era stato denunciato dalla ex già nel 2012 per Stalking.

A scatenare la furia dell’uomo ancora una volta sembra essere stata l’incapacità di accettare la fine di una relazione durata qualche anno. Una gelosia morbosa che gli avrebbe lo avrebbe portato a infierire con minacce la donna.

L’uomo è adesso in caserma per le formalità di rito. Sarà trasferito in Carcere a Poggioreale, a Napoli, in attesa dell’udienza di convalida da parte del Gip.

Solo pochi giorni fa sempre a Terzigno, l’omicidio di Enza Avino, una donna di 36 anni. Il suo ex compagno Nunzio Annunziata, l’ha raggiunta in auto e l’avrebbe freddata con alcuni colpi di pistola. Fuggito è stato rintracciato e arrestato. Il padre della vittima si era sfogato: “Mia figlia l’aveva più volte denunciato, perché non siete intervenuti?”. Ieri sera un gesto forse emulativo, ma i militari sono arrivati in tempo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI
- Advertisement -

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

- Advertisement -

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Miozzo (ex Cts): “La variante Omicron è soprattutto mediatica”

Il professore invita alla cautela e ad attendere i risultati degli studi scientifici. "I tg hanno generato panico nella popolazione dell’intero Pianeta". E sul Natale che sta per arrivare, l'ex coordinatore del Comitato tecnico scientifico afferma: “Non abbiamo la sfera di cristallo, ma i dati ci confortano rispetto a quello dello scorso anno"

Dopo Delta spunta la variante sudafricana. Arriva la Quarta dose? Pfizer: “Vaccini in tre mesi”

Secondo i soliti esperti questa mutazione "potrebbe sfuggire al vaccino ed essere più contagiosa". Bill Gates, il filantropo con la sfera di cristallo, l'aveva prevista, come predisse anni prima la cosiddetta pandemia
- Advertisement -

I misteri del Covid e dei vaccini

- Advertisement -

Popolari sul Covid

- Advertisement -

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER