26 Settembre 2022

Bisignano (Cosenza). Scompare ragazza. Si teme l'omicidio. Sospetti su alcune persone

Correlati

Alexandra Roxana Radac la ragazza romena scomparsa a Bisignano Cosenza
Alexandra Roxana Radac la ragazza romena scomparsa a Bisignano, Cosenza

Ci sarebbero dei sospetti su alcune persone nella vicenda della scomparsa di Alexandra Roxana Radac, la 20enne romena residente a Bisignano (Cosenza) di cui non si hanno più notizie da una settimana.

Questa mattina c’è stata una riunione in Procura tra gli inquirenti. Il procuratore capo Dario Granieri, assieme all’aggiunto Marisa Manzini e al sostituto Antonio Bruno Tridico (titolare del fascicolo), ha fatto il punto della situazione perché l’intento degli investigatori è quello di non lasciare nulla al caso.

Ma sul contenuto della riunione vige stretto riserbo data la delicatezza del caso. I militari, guidati dal comandante del Nucleo operativo di Cosenza, il maggiore Michele Borrelli, al momento stanno setacciando ogni luogo del paese, ascoltando parenti, amici e conoscenti della ragazza per capire che cosa possa essere accaduto alla ventenne romena.

Non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno quella dell’omicidio. L’allarme è stato lanciato dalla mamma che non aveva più notizie della ragazza da diverse ore.

La donna vive a Bisignano da alcuni mesi assieme ad Alexandra e all’altra figlia. Alle telecamere della Rai la donna ha raccontato che la giovane aveva qualche timore nei confronti di una persona che le stava insegnando a guidare.

Si tratta, però, di elementi sui quali ancora non ci sono evidenti riscontri investigativi. Ciò che è filtrato è che ci sono delle persone sulle quali c’è qualche sospetto e che saranno riascoltate dagli inquirenti. Il cellulare di Alexandra Roxana Radac risulta al momento staccato.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Russia-Ucraina, Putin mobilita l’esercito: “L’Occidente ha superato i limiti di aggressione”

Spirano venti di guerra globale. Chiamati 300mila riservisti. Il presidente della federazione russa avverte: "L'Occidente ha deciso per la minaccia nucleare contro di noi. Io dico all'Occidente (e alla NATO): "Abbiamo parecchie armi per rispondere. Non è un bluff". Intanto è stato indetto un Referendum per l'indipendenza del Donbass

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER