1 Ottobre 2022

Albano Laziale (Roma), ammazza la moglie davanti scuola e si suicida

Correlati

Il luogo ad Albano dove è stata uccisa Carmela Mautone dal marito (foto da ilmessaggero.it)
Il luogo ad Albano dove è stata uccisa la donna dal marito (foto da ilmessaggero.it)

Omicidio suididio ad Albano Laziale. Un carabiniere di 48 anni, ha ucciso la moglie, Carmela Mautone di 47 anni sparandole alcuni colpi di pistola e poi si è suicidato. La tragedia è avvenuta intorno alle 16.30 in via Rossini, davanti ad una scuola elementare dove la donna faceva la maestra.

L’uomo, Luigi De Michele, feritosi gravemente dopo aver sparato alla moglie, è stato trasportato in ospedale in codice rosso dove è deceduto poco dopo. Sul posto sono giunti la Polizia e i Carabinieri, allertati dai passanti.

Carmela Mautone, insegnava nella scuola davanti alla quale è avvenuto l’omicidio. L’uomo pare fosse separato dalla donna o comunque c’erano problemi di natura coniugale. Al momento non si conoscono maggiori dettagli sul movente.

Dalle prime informazioni sembra che l’uomo avrebbe atteso l’uscita della donna dalla scuola, le si è avvicinato e ha fatto fuoco. Poi ha rivolto la pistola d’ordinanza contro di sé e ha aperto il fuoco. Avevano due figli. Luigi De Michele, era un carabiniere  che fino a tre addietro prestava servizio al nucleo investigativo di Frascati. Attualmente era in forza presso il comando delle Ville Pontificie

Sull’omicidio suicidio indagano atterriti i Carabinieri di Albano Laziale e Castel Gandolfo, colleghi dell’uomo. Un dramma che colpisce anche l’Arma dei Carabinieri.

 


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

“Mondo di Mezzo”, la Cassazione condanna in via definitiva Buzzi e Carminati

La sentenza ieri sera. I supremi giudici della Seconda sezione penale della Suprema Corte hanno convalidato in via definitiva le condanne a dieci anni per Carminati e a 12 anni e dieci mesi per Buzzi. L'ex ras delle cooperative dopo la pronuncia dei giudici è stato arrestato dai Carabinieri del Ros in Calabria. Deve espiare la pena residua di 7 anni e 3 mesi. Carminati è già in carcere.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER