5 Ottobre 2022

Bologna, lo scontro mortale sulla Porrettana provocato da ubriaco recidivo

Correlati

La statale Porrettana all'altezza di Lovoleto di Granarolo, Bologna, su cui è avvenuto l'incidente mortale
La statale Porrettana all’altezza di Lovoleto di Granarolo, Bologna, su cui è avvenuto l’incidente mortale (Street View)

Incidente mortale nel Bolognese. Due persone sono morte e due sono rimaste ferite in un grave incidente stradale avvenuto verso le 22.30 di ieri a Lovoleto di Granarolo, sulla statale Porrettana, in provincia di Bologna.

Le vittime, che viaggiavano su una Fiat Panda, sono un uomo e una donna di 59 e 58 anni. Nello scontro, che ha coinvolto una Honda Accord, sono rimasti ferite anche altre due persone di 42 e 56 anni. Trasportati d’urgenza all’ospedale Maggiore di Bologna, le loro condizioni sono di media gravità.

Sul posto, oltre al 118, sono intervenuti i Vigili del Fuoco per estrarre le vittime dall’abitacolo. I Carabinieri hanno effettuato i rilievi per accertare le cause dell’incidente.

Da quanto emerso dagli accertamenti clinici sui conducenti, il 42enne alla guida dell’Honda avrebbe avuto un tasso alcolico di 2,7 g/l, più di cinque volte il limite.

Il 42enne, italiano, presunto recidivo, con una condanna per guida in stato di ebbrezza del 2005, era alla guida della sua Honda quando, nei pressi di una semicurva sulla Porrettana, si è schiantata frontalmente contro la Panda su cui viaggiavano le due vittime. (modifica: 5-10-2015, ore 22:08)


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte  

SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Elezioni in Brasile, è ballottaggio tra Lula e Bolsonaro. Jair: “Contro tutto e tutti, vinceremo”

Il candidato progressista si è fermato al 48,43% nonostante i sondaggisti lo davano vittorioso al primo turno. Il presidente uscente ha ottenuto il 43,2 percento, ma ha sbancato il congresso ottenendo almeno 99 seggi. Doppio turno il 30 ottobre.

Vaccini covid, clamorosa conferma di un team di scienziati: “Nei sieri c’è il grafene”

La dottoressa indiana Poornima Wagh, fa parte di un gruppo di 18 scienziati provenienti da 7 paesi che hanno analizzato 2.305 campioni di "vaccini" Covid di 12 marchi diversi. Trovato di tutto, tranne ciò che è scritto nei bugiardini delle case farmaceutiche: "Altamente inquinati"

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER