15 Agosto 2022

Cosenza, ritrovata viva dopo 4 giorni Brunella Guagliani. "Provata ma in buone condizioni"

Stessa categoria

RITROVATA VIVA Brunella Guagliani in Sila - Cosenza
RITROVATA VIVA Brunella Guagliani

Era andata a funghi sabato scorso e si era smarrita nella fitta vegetazione sui monti della Sila, rimanendo isolata tra gli abeti calabresi per ben quattro giorni e quattro notti. Ma dopo ricerche serrate, Brunella Guagliani, donna di 54 anni, di Cosenza, è stata ritrovata provata, ma sana e salva mercoledi mattina. Era caduta in un dirupo molto scosceso da cui non riusciva a risalire.

La donna era andata a funghi con il cognato sabato 3 settembre scorso nei boschi della località “la Fossiata”, zona impervia tra i centri montani di Bocchigliero e Longobucco, nel versante est della vastissima provincia di Cosenza.

A un certo punto la donna si è smarrita e non ha dato più notizie al cognato che è rimasto qualche ora a chiamarla, poi preoccupato ha dato l’allarme. Immediati i soccorsi, e a rastrellare i boschi silani, oltre alle forze di sicurezza, a centinaia, anche volontari, parenti, amici e conoscenti della donna. I primi giorni di ricerca non hanno dato esito positivo, ma già ieri erano stati ritrovati il cestino e il coltello che le serviva per tagliare i funghi. Un indizio che ha fatto intuire che la donna non poteva essere molto lontana. Poi all’alba, uomini del corpo forestale l’hanno individuata stremata e infreddolita, ma in apparenti buone condizioni di salute. Sarà recuperata con un elicottero. L’operazione durerà qualche ora perché il canalone è molto impervio e con una vegetazione fittissima.

Nelle ricerche erano stati utilizzate unità cinofile e un elicottero con telecamera a rilevazione termica. La vasta area è stata sorvolata più volte, sia di giorno che di notte. Ricerche senza soste che stamattina hanno dato l’esito che tutta Cosenza – dove Brunella Guagliani è molto conosciuta e stimata – si aspettava già da sabato. Purtroppo, la donna una volta scivolata nel dirupo avrà invocato aiuto fino a perdere la voce e le sue forze non le hanno consentito di risalire su in cima. Più passavano le ore e i giorni, più l’angoscia di una città aumentava. Finalmente stamattina la buona notizia del ritrovamento, dopo oltre 80 ore.

La donna, appena concluso il recupero con l’elicottero, sarà trasportata all’ospedale dove i medici la visiteranno e le somministreranno liquidi reidratanti e i farmaci del caso. Stare senza acqua né cibo per quattro giorni e quattro notti in Sila, dove di sera il termometro scende in questi periodi a 5-6 gradi circa, non è affatto facile, anzi! Una sfida con la natura incredibile e con una resistenza impressionante. Sarà Brunella, quando si sarà rimessa in sesto, a raccontare tutti i dettagli della sua disavventura in uno dei boschi più grandi d’Italia.

La notizia del ritrovamento, intanto, è subito rimbalzata sui Social è in città rasserenando gli animi di quanti la conoscono, ma anche di tanta gente comune che era in forte apprensione per le sorti della donna. Cosenza è in festa. Bentornata Brunella!


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Auto finisce in un canale, morti 4 giovanissimi

Tragedia alle porte di Treviso. Per cause in corso di accertamento il veicolo è sbandato finendo in un canale di scolo

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER