Paternò, gravissimo scontro fra moto. Morti 4 ragazzi FOTO

Gianluca Parisi e Valentina Aureliano due delle vittime di Paternò. Erano fidanzati (Facebook)
Gianluca Parisi e Valentina Aureliano due delle vittime di Paternò. Erano fidanzati (Facebook)

Destino beffardo. Gravissimo incidente stradale a Paternò (Catania). Quattro giovani di età compresa tra i 17 e i 23 anni sono morti carbonizzati a seguito di un scontro fra due motociclette.

L’impatto è stato violentissimo tanto che le le due moto sono “esplose” a causa del carburante carico nei serbatoi delle due ruote. L’incidente è avvenuto in serata in via Unità d’Italia, su un lungo vialone poco illuminato del quartiere Scala Vecchia alla periferia di Paternò.

Sul posto sono giunti i carabinieri della locale compagnia, vigili del fuoco e i soccorritori del 118 che nulla hanno potuto fare per tentare di salvare i quattro giovanissimi.

Le vittime erano su un’Honda Sh e su una moto Ktm. Uno dei due mezzi, secondo i primi rilievi dei carabinieri, andava a velocità elevata ed ha impattato violentemente sull’altro. La collisione è stata così violenta che ha fatto esplodere le due moto.

Le vittime sono tre ragazzi e una ragazza: Giuseppe Russo. di 17 anni e Antonio Faranda di 22 anni, che viaggiavano insieme a bordo di una delle moto. Sull’altra viaggiavano invece Gianluca Parisi 23 anni e Valentina Aureliano,  22enne. Gianluca e Valentina erano fidanzati.

I ragazzi, a seguito dello scontro, sono state sbalzati lontano e sono morte per le fratture e le gravi ustioni riportate. Gli investigatori escludono che tra i ragazzi ci fosse una gara di velocità. Sarebbe un incidente “casuale”, dovuto probabilmente all’alta velocità e alla scarsa luminosità sul rettilineo di Paternò

In ogni caso la Procura di Catania ha aperto un’inchiesta ed è molto probabilmente che sarà disposto l’esame autoptico sui corpi dei quattro ragazzi. La notizia dell’incidente, balzata in un baleno in tutto il Catanese, ha sconvolto tutta la comunità siciliana. I parenti e gli amici dei ragazzi che sono giunti sul luogo dell’incidente sono straziati dal dolore per la perdita dei propri ragazzi. Le bacheche degli amici dei ragazzi su Facebook sono listate a lutto.