Due pirati uccidono due donne in Umbria e in Emilia. Arrestati

Incidente Foligno Pirati della strada in azione a Foligno
Pirati della strada in azione a Foligno

Due donne sono morte a causa di pirati della strada. Una in Emilia Romagna, l’altra in Umbria. A Rimini è stato arrestato dalla polizia stradale il pirata della strada che giovedì ha investito tre donne, uccidendo un’anziana in carrozzina.

L’incidente è avvenuto a San Giovanni in Marignano, nel Riminese. L’uomo arrestato è un 45enne della zona che si sarebbe consegnato spontaneamente, ma fuori i limiti di legge e che quindi verrà arrestato e trasferito nel penitenziario trasferito “Casetti”, con l’accusa di omicidio colposo ed omissione di soccorso.

La Stradale era già sulle tracce dell’uomo che alla guida della Xara gi colore giallo dopo l’incidente era scappato. La polizia lo aveva già identificato sentendo i testimoni che quel giorno avevano visto e chiamato il 118.

Pirati della strada in azione a Rimini
Pirati della strada in azione a Rimini

L’altro incidente, ieri sera a Sant’Eraclio di Foligno, in Umbria. Un uomo alla guida di una Bmw ha investito due donne che attraversavano la strada, uccidendo G. A., di 61 anni.

L’altra donna investita è ricoverata in gravi condizioni. Anche in questo cso il presunto pirata è stato arrestato. Si tratta di un macedone di 26 anni, residente a Foligno.

L’uomo, già nel carcere di Spoleto è accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso. Sono in corso accertamenti per stabilire se fosse sotto l’effetto di droga o alcool.