29 Maggio 2022

Genova, scontro contromano sull'A7: un morto e otto feriti

Stessa categoria

Il luogo dello scontro tra due furgoni a Genova
Il luogo dello scontro tra due furgoni a Genova (da repubblica.it)

GENOVA – Una donna ecuadoriana di 34 anni, Leonor Maria Cabrera, è morta la notte scorsa e 7 persone sono rimaste ferite in modo molto grave tra cui 3 bambini tra i 2 e 4 anni dopo uno scontro frontale tra due furgoni avvenuto ieri sera quasi a mezzanotte sulla rampa che scende dalla barriera autostradale di Genova Ovest, dopo il casello, all’imbocco dell’A7.

Leonor Maria Cabrera e i feriti viaggiavano su un Fiat Ducato, il cui autista è rimasto ferito in modo lieve, che ha imboccato contromano l’A7. Grave anche il conducente dell’altro furgone, un marocchino residente a Vicenza.

Sul posto la Polstrada, i vigili del fuoco e i soccorritori del 118. Secondo una prima ricostruzione il Fiat Ducato con a bordo le otto persone, tutte sudamericane, forse di ritorno da una gita fuori porta, salda il conto al casello autostradale è poi avrebbe imboccato contromano la rampa che conduce sull’A7 Genova ovest.

Il conducente, William Basquez Melo, di 28 anni, l’ha percorsa per qualche decina di metri ma non è riuscito a evitare l’impatto con un altro furgone che procedeva nella direzione opposta. L’impatto è stato violentissimo al punto che i Vigili del fuoco hanno faticato non poco per estrarre le persone dalle lamiere accartocciate.

Altra mmagine dello scontro frontale avvenuto nella notte al casello di Genova Ovest
Altra immagine dello scontro frontale avvenuto nella notte al casello di Genova Ovest (Ansa)

A dare l’allarme sono stati gli automobilisti che hanno assistito al tragico incidente. I sanitari del 118 hanno tentato di tutto per salvare la vita a Leonor Maria Cabrera ma dopo numerosi tentativi di rianimarla non c’è stato nulla da fare. Gli altri feriti, compresi i bambini, di cui uno in gravi condizioni, sono stati trasportati all’ospedale Gaslini.

Il conducente del Fiat Ducato è stato dimesso lunedì mattina ed è ora sotto interrogatorio nella Caserma della Polstrada a Genova. Sarebbe risultato positivo ad alcool e sostanze stupefacenti. L’uomo rischia l’incriminazione per omicidio colposo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER