29 Maggio 2022

Montagnana (Padova), clienti razzisti sbattuti fuori dal locale. Gestore riceve fiori

Stessa categoria

Laura Cioetto riceve fiori a Montagnana, Padova
Laura Cioetto riceve fiori

PADOVA – Un’anziana coppia di clienti è stata invitata a lasciare un locale in Veneto dopo che si sono rifiutati di farsi servire da un cameriere di colore.  L’episodio di razzismo è accaduto qualche giorno fa a Montagnana, in provincia di Padova.

La coppia entra e prende posto. Al momento di ordinare, arriva un ragazzo italiano di colore che lavora nel ristorante, ma la coppia si rifiuta di ordinare perché il cameriere ha un colore di pelle che evidentemente mette loro paura. “Non vogliamo essere serviti da una persona di colore”, avrebbero detto.

A quel punto, visto il giovane in estremo imbarazzo, interviene la gestore del locale, Laura Cioetto che senza pensarci due volte ha invitato i due clienti razzisti ad andarese dal proprio locale. “Potete pure andare via, qui non serviamo clienti razzisti”, ha risposto la donna andata in soccorso del giovane lavoratore.

L’azione di Laura, giovane studentessa, è stata accolta con soddisfazione da altri avvetori del locale, conoscenti e gente comune a Montagnana al punto che ieri la ragazza è stata inondata di mazzi di fiori in segno di apprezzamento. E’ stata anche creata una pagina Facebook che ha ottenuto un largo consenso.

“Per quanto riguarda ciò che è accaduto, – spiega Laura Cioetto sui Social – vorrei che passassero solo i bei valori che ci stanno dietro al di là di me, del ragazzo o dei due signori protagonisti del fatto. Alla base di tutto ci deve essere il rispetto per ogni persona, aspetto fondamentale per instaurare un rapporto con chiunque ci capiti davanti, sia esso un nostro conoscente, parente o un perfetto sconosciuto.

“Sarebbe stato bello restare nell’anonimato ma in una piccola cittadina com’è Montagnana era quasi impossibile! Penso che la maggior parte di voi avrebbe reagito come me quindi non credo sia il caso di enfatizzare ulteriormente l’accaduto, seppur sia servito a sensibilizzare e smuovere gli animi di molti di noi. Come mi ha insegnato qualcuno: “Il bene si fa in silenzio, tutto il resto è palcoscenico”. A essere in imbarazzo, dopo questo fattaccio di razzismo, è la coppia veneta.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

Potrebbero interessarti

Menzogne e bugie hanno da sempre le gambe corte   SOSTIENICI

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER

DANNI COLLATERALI

PER SEGNALARE EVENTI AVVERSI DA VACCINO DI UNA CERTA IMPORTANZA SCRIVERE A QUESTO INDIRIZZO EMAIL: dannicollaterali@secondopianonews.com
NESSUNA PERSONA SARA' IDENDIFICABILE IN BASE ALLE NORME SULLA PRIVACY.

Usb aeroporto di Pisa: “In Ucraina armi anziché aiuti umanitari”

"Armi mascherate da "aiuti umanitari" dirette segretamente in Ucraina dall'Italia". Lo sostiene l'Unione sindacati di base dell'aeroporto di Pisa,...

Clamoroso Bassetti: “Green pass in estate? Io non ci sto. Se resta oltre Marzo tutti in piazza”

L'infettivologo: "Prorogare il pass oltre il 31 marzo la ritengo una stupidaggine, una proposta indifendibile. Oltre quella data, da medico, non lo sostengo. Se resta non ci sarà soltanto chi c'è stato fino ad oggi in piazza, ma ci saranno tutti perché non ci sarà più nessuno che lo difende".

I misteri del Covid e dei vaccini

Popolari sul Covid

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo gentilmente ai nostri lettori un contributo che può permetterci di sopravvivere e continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta. Grazie!


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Italia Libera Senza Restrizioni", e seguici pure su TELEGRAM e TWITTER