16 Aprile 2024

Donna morta a Grosseto. Fermato il figlio 47enne

Correlati

Donna morta a Grosseto. Fermato il figlio Giuseppe Di Gioia. Donata Muccio morta di crepacuore dopo liteRisolto il giallo a Grosseto, dove una donna anziana, Donata Muccio di 75 anni, era stata trovata morta nella sua abitazione sabato. Le forze dell’Ordine hanno fermato il figlio. L’uomo, Giuseppe Di Gioia, 47 anni, era stato già ascoltato dalla polizia, come la sorella, subito dopo il ritrovamento del cadavere della donna, ma la sua testimonianza avrebbe presentato alcune contraddizioni.

L’ipotesi più accreditata dopo il ritrovamento del corpo in un condominio di via Sauro 100, era di una rapina finita male, ma a provocare la morte della donna sarebbe stato proprio il figlio al culmine di una lite in famiglia.

La casa di Donata Muccio, era stata messa a soqquadro, ma il corpo dell’anziana non presentava segni di violenza e non c’erano segni di effrazione. Una delle ipotesi degli investigatori è che il decesso potrebbe essere avvenuto nel corso di una lite tra madre e figlio. Probabilmente, è l’analisi degli inquirenti, il figlio Giuseppe Di Gioia dopo aver notato che la madre era morta, ha messo sottosopra la casa per simulare una rapina commessa da terzi.

Una delle prime ipotesi degli investigatori era infatti che la donna, vittima di una rapina, si fosse sentita male dopo aver trovato i ladri in casa. L’ipotesi al momento più probabile è invece quella di una lite finita in tragedia con la donna morta di crepacuore.

Di Gioia, che vive ad Albinia con la famiglia, era andato a trovare la madre. Sarebbe poi scattata una lite tra i due e dopo una breve colluttazione, il cuore della donna avrebbe ceduto. Il 47enne, accompagnato in carcere, non ha confessato, ma ha solo accennato a una lite, senza spiegarne i motivi. Secondo la Procura di Grosseto all’origine della lite potrebbero esserci presunti debiti di gioco che l’uomo aveva accumulato nel tempo.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Incidente nel Salernitano, conducente Suv positiva a droga e alcool

E' risultata positiva all'alcoltest ed anche alla cocaina, ma quest'ultima positività deve essere confermata da un controesame, la 31enne...

DALLA CALABRIA

Trovato morto uomo scomparso nel Cosentino

E' stato ritrovato cadavere, in una zona impervia del comune di Aiello Calabro, in provincia di Cosenza, l'uomo di...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)