2 Marzo 2024

Brindisi, pirata ubriaco travolge due giovani, muore 18enne

Correlati

il luogo dell'incidente Nel riquadro la vittima Andrea De Nigris morto nell'incidente a Brindisi
il luogo dell’incidente Nel riquadro la vittima Andrea De Nigris (Ansa/Grossi)

Tragedia a Brindisi nella notte di Halloween. Un pirata della strada, risultato positivo all’alcooltest ha perso il controllo della sua Suzuki e ha investito due ragazzi che stavano passeggiando su un marciapiede.

Uno dei due giovani, Andrea De Nigris, 18 anni è morto mentre la sua amica, una ragazza di 16 anni è rimasta ferita. L’ennesimo dramma della strada si è consumato alle 3 di notte in via Vespucci, nei pressi del porto di Brindisi.

Da quanto ricostruito, i due giovani di ritorno da una festa di Halloween, stavano camminando sul marciapiede nei pressi della Lega Navale di Brindisi quando per cause ancora in corso di accertamento, da un curvone è sbucata a tutta velocità una Suzuki di colore chiaro guidata da un 19enne che è sbandata travolgendo in pieno i due giovani.

Sul luogo la Polstrada, le volanti della Mobile, vigili del fuoco e i sanitari del 118 che non hanno potuto salvare la vita di Andrea De Nigris, mentre la ragazza è stata ricoverata presso il locale nosocomio. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Secondo i primi esami, il giovane pirata sarebbe risultato positivo all’alcooltest con soglia che sarebbe di gran lunga superiore al limite consentito dal Codice della Strada. Il ragazzo è indagato dalla procura per omicidio colposo.

Intanto c’è rabbia e sgomento tra i parenti e gli amici di Andrea De Nigris, giovane e promettente studente all’università del Salento. Rabbia per quella strada “maledetta” che “ubriachi o meno” – si sfoga su Republica, Marco Nocera, parente della giovane vittima – è un’arteria molto pericolosa in quanto le auto sfrecciano al altissima velocità “di notte e di giorno”. Nel tempo sarebbero state tante le segnalazione per piazzare sul rettilineo dissuasori di velocità o semafori. Rimedi che probabilmente avrebbero potuto salvare la vita del giovane brindisino.


Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)

Potrebbero interessarti

Mons. Viganò, il Pastore di Cristo contro i tiranni

Altre news

Genocidio dei palestinesi, Orsini: “Gaza e l’Olocausto”

di Alessandro Orsini su X "Gaza e l’Olocausto. Siccome nella scienza tutte le domande sono lecite, chiedo a voi: quale...

DALLA CALABRIA

Traffico e incendio di rifiuti tossici, due arresti nel reggino

I Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria hanno eseguito stamane un’ordinanza di misura cautelare personale nei confronti di associazione...

Ai Lettori

Secondo Piano News non riceve finanziamenti pubblici come i grandi e piccoli media mainstream sovvenzionati a pioggia dallo Stato. Pertanto chiediamo ai nostri lettori un contributo libero che può permetterci di continuare a offrire una informazione vera, libera e corretta


SOSTIENI L'INFORMAZIONE INDIPENDENTE


SEGUICI SUI SOCIAL

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb. Iscriviti anche al Gruppo "Un Unico Copione Un'Unica Regia". Seguici pure su TELEGRAM 1 (La Verità Rende Liberi); e TELEGRAM 2  (Dino Granata), come su Twitter "X" SPN nonché su X (Dino Granata)