Ozein – Aymavilles, (Aosta). Muore bimbo di 4 anni su trattore padre

Carlomagno Nuova Jeep Compass Aprile 2021

Ozein -Aymavilles, (Aosta). Muore Ervin Buschino bimbo di 4 anni su trattore padreTragica fatalità ad Ozein, piccolo centro di Aymavilles in provincia di Aosta. Un bimbo di 4 anni, Ervin Buschino, è morto per i gravi traumi riportati a seguito di forti sbalzi sul trattore del padre. Il bimbo ha sbattuto violentemente il capo ed è deceduto in ospedale.

Il dramma è avvenuto ieri pomeriggio nelle campagne di Ozein. In un primo momento si pensava che il piccolo, Ervin Buschino, fosse stato travolto dal trattore guidato dal padre, Massimo Buschino, ma poi gli approfondimenti dei Carabinieri hanno fatto emergere che il piccolo non sarebbe stato investito ma avrebbe subìto un fortissimo trauma cranico dopo essere stato sobbalzato dal veicolo passando sopra a un dosso in un prato di Ozein.

A questa conclusione sono giunti i militari dell’Arma, appresi i primi esami medici, da cui si evincerebbe che il bimbo non presentava fratture o contusioni da schiacciamento sul corpo ma solo il trauma cranico causato dai violenti sbalzi nel trattore.

La piccola vittima, Ervin Buschino, di quattro anni era di Aymavilles. Domenica pomeriggio era andato col trattore del padre quando nelle campagne del villaggio di Ozein, il mezzo ha incrociato solchi e dossi che hanno fatto sbalzare più volte il bimbo nell’abitacolo dove ha sbattuto la testa violentemente sulle parti metalliche interne al trattore.

Il bambino è morto ieri pomeriggio in ospedale ad Aosta dove era giunto in condizioni disperate. La procura di Aosta valuterà se disporre l’autopsia.

Intanto proseguono gli accertamenti dei militari dell’Arma della stazione di Saint-Pierre, che stamane hanno effettuato un nuovo sopralluogo sul luogo della tragedia.

La procura ha comunque aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico del padre, Massimo Buschino, allevatore che collabora alla gestione dell’albergo “La Pineta”, pochi chilometri a valle rispetto al luogo dell’incidente.

Amici e compaesani, con il sindaco di Aymavilles Loredana Petey, si stanno stringendo attorno al dolore della famiglia. A supporto dei genitori sono arrivati gli psicologi dell’emergenza. La coppia aveva da poco avuto un’altra figlia.

La procura di Aosta, prima che i Carabinieri comunicassero l’esito dei nuovi accertamenti, da cui emerge che il bimbo non è stato investito, avevano aperto un’inchiesta sull’incidente. “Al momento si può ravvisare una responsabilità del padre. Abbiamo aperto a suo carico un fascicolo per omicidio colposo”, dichiara il procuratore capo di Aosta Marilinda Mineccia. Le indagini, tutt’ora in corso, sono coordinate dal pm Eugenia Menichetti e coinvolgono anche Mineccia.

Per ricevere gli aggiornamenti lascia un like sulla nuova pagina Fb
Seguici anche su TELEGRAM